Tarocchi: scopri il tuo modo di amare

I 22 Arcani Maggiori sono una via per la consapevolezza: conoscere come funziona il nostro cuore aiuta a innamorarci della persona giusta

amore

Chi ha trovato l’anima gemella, chi vuole trovarla, chi è innamorato e chi desidera esserlo sa che il giorno di San Valentino è un momento simbolico importante. Il 14 febbraio è l’occasione per fare il punto della situazione del proprio rapporto affettivo o per interrogarsi sulla natura dei propri sentimenti: è il momento di comprendere meglio noi stessi e la dinamica del nostro rapporto di coppia.

Ognuno ha il proprio modo di amare, di dare e ricevere affetto: qualche volta funziona e qualche volta no. Che cosa facciamo bene e che cosa c’è di sbagliato nel modo personale di amare? Cosa è opportuno cambiare e come possiamo migliorare il nostro modo di amare? In questo speciale periodo dell’anno vi propongo un semplice e inedito gioco con i Tarocchi, che possono dare voce alla vostra Coscienza profonda, che tutto conosce.

Vi occorrono solo un mazzo di Arcani Maggiori e cinque minuti di tranquilla intimità: sarete guidati passo dopo passo e imparerete alcuni significati simbolici dei Tarocchi (se invece non possedete le carte, potete eventualmente fotocopiare e ritagliare quelle pubblicate su Astra  numero di gennaio 2018 a pagina 34 e 35). Tutti hanno il loro modo di amare, quindi questo gioco è adatto a tutti: a chi sta vivendo un rapporto di coppia e anche a chi è momentaneamente single.

Come estrarre le carte

In un ambiente tranquillo e silenzioso, ci si concentri sul quesito da porre ai Tarocchi. In questo caso le domande sono due: Cosa faccio bene in amore? e Cosa sbaglio in amore? Ripetetele mentalmente. Quindi mischiate il vostro mazzo dei 22 Arcani Maggiori, con mano morbida, gesti spontanei e naturali e mente sgombra da pensieri e aspettative. Quando sentite di aver ben mischiato il mazzo, tagliatelo tre volte.

A questo punto scegliete due carte coperte dal mazzo lasciandovi guidare dall’istinto: scoprite la prima e disponetela alla vostra sinistra, poi estraete la seconda carta e mettetela a destra. Questa semplice azione segue il principio della sincronicità, quindi mette in contatto la psiche e la materia grazie alla funzione dei simboli. Ora siete pronti per la lettura: il Tarocco a sinistra vi dirà cosa state facendo bene e quello a destra che cosa state sbagliando. Non è un atto magico, soprannaturale o superstizioso, ma non è solo un gioco: è un metodo antico per entrare in contatto con la nostra parte più profonda grazie al linguaggio universale dei simboli, per dialogare con il proprio Sé o in qualunque altro modo preferiamo chiamare questa parte intima e sacra della nostra Coscienza.

… E leggere i responsi

Le risposte schematiche seguenti non sono sentenze, ma inviti a vedere le cose da punti di vista alternativi a quelli normali, spesso condizionati da educazione, credenze e abitudini mentali. Riflettiamo sulle risposte dei Tarocchi: sono piccoli tesori di saggezza che nel profondo sapremo riconoscere come veri, i nostri punti di forza e le nostre debolezze, gli errori inconsapevoli, spesso compiuti per abitudine. Cominceremo così a conoscere le cause dei nostri successi e insuccessi in amore. Poi le scelte saranno solo nostre.

CONTINUA SUL NUMERO DI ASTRA FEBBRAIO

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Tarocchi: il viaggio dell’eroe