Tarocchi: punti forti e punti deboli sul lavoro

lavoro

Conoscere i propri talenti per valorizzarli e i propri limiti per superarli: ecco la chiave che apre le porte del successo nel lavoro e nello studio

Il lavoro è davvero importante per tutti: non solo è necessario, ma ci rappresenta nella società, è un modo di percepire noi stessi, il nostro ruolo e la nostra azione nel mondo. È con il lavoro che ci sentiamo utili agli altri e possiamo dare qualcosa di nostro alla società e al mondo intero.

Dopo la pausa estiva riprende per molti l’ attività di studio o lavorativa: è un vero e proprio inizio dell’anno, non solo simbolico. Inoltre ogni lavoro è importante e utile, ma non tutti hanno la fortuna di svolgere un’ attività che amano e comunque non tutti hanno l’ occasione di esprimere e sviluppare i propri talenti. Ecco allora che può essere davvero utile interrogare i Tarocchi per conoscere quali siano i nostri talenti e i punti di forza, oppure i punti deboli da rinforzare o da cambiare nel lavoro.

Se siamo imprenditori o svolgiamo un lavoro dipendente oppure siamo professionisti con partita IVA, precari a tempo determinato, part time, apprendisti o altro, in ogni caso settembre sarà un mese importante nel quale saremo messi alla prova dalle circostanze e dalle dure leggi del mondo del lavoro. Sapere come migliorarsi, cambiare, far emergere le nostre migliori qualità, sapersi mettere in gioco e orientarsi potrà fare la differenza. Buon lavoro a tutti!

COME ESTRARRE LE CARTE…

Per giocare e interrogare il mazzo di Tarocchi abbiamo bisogno di estrarre due carte. Scegliamo di farlo quando abbiamo tempo, spazio e tranquillità. Mischiamo le carte con movimenti naturali mentre ci concentriamo sulle domande relative al “lavoro”. Dopo aver tagliato il mazzo tre volte estraiamo la prima carta formulando il primo quesito:

QUAL È IL MIO PUNTO DI FORZA DA SVILUPPARE?

Allo stesso modo prendiamo una seconda carta con la domanda:

QUAL È IL MIO PUNTO DEBOLE DA CAMBIARE?… E COME LEGGERE I RESPONSI

Scopriamo la prima carta estratta alla nostra sinistra e la seconda alla nostra destra. A questo punto siamo pronti per avere i responsi: non è necessario saper interpretare i simboli dei Tarocchi, sarà sufficiente leggere le sintetiche risposte qui di seguito per avere alcuni messaggi che potranno suscitare emozioni, ovvero stimolare riflessioni utili che riguardano noi stessi e la nostra attività lavorativa. I Tarocchi sono una macchina filosofica finalizzata alla conoscenza dell’animo umano che parla il linguaggio dei simboli codificato in secoli di studi esoterici: straordinariamente questi simboli possono dare indicazioni personali a chiunque li interroghi secondo le regole della sincronicità.

(Trovate i Tarocchi da consultare a pagina 71-73 del mensile ASTRA)