Solitudine: inferno o paradiso?

Fuggirla, inseguirla, cercare un equilibrio tra sé e gli altri: ognuno vive vive la solitudine a modo suo. Scopriamo come, segno per segno!

Che cos’è la solitudine?

Può essere cose molto diverse a seconda di come la si vive. C’è chi non la sopporta e la rifugge, chi la cerca e ci sta benissimo: tra i due estremi ci sono moltissime sfumature. Da un punto di vista astrologico la solitudine è associata alla Casa dodicesima, la cui la tradizione attribuisce i luoghi chiusi e tutte le forme di isolamento. Anticamente questa Casa era associata a ogni sorta di disgrazie e considerata una specie di nemesi. Oggi, grazie al cielo, si è capito che ogni simbolo astrologico non è mai solo buono o solo cattivo ma presenta innumerevoli sfaccettature e soprattutto indica anche come valorizzare i significati positivi. La solitudine, infatti, può essere molto produttiva sul piano del pensiero che si nutre di silenzio e di raccoglimento. Un compositore, uno scrittore, per esempio, difficilmente potrebbero produrre qualche cosa di valido e originale in mezzo al caos e al rumore, circondati da persone che si muovono, parlano e magari continuano a interromperli…

Il tema natale personale, in ogni caso, è in grado di dirci perfettamente come ognuno di noi vive la solitudine, come la affronta, che cosa ne ricava, proprio attraverso l’esame della Casa dodicesima. Ma anche l’esame del semplice Segno solare può fornirci delle utili indicazioni, perché ogni Segno racchiude l’essenza della personalità, in primo luogo, ed è comunque in relazione e legato indissolubilmente anche agli altri undici, con i quali forma un cerchio perfetto; insieme concorrono a delineare un quadro piuttosto preciso dei comportamenti umani. Ecco dunque che cosa dice lo zodiaco del tuo rapporto con la solitudine!

12. Ariete

La solitudine ti fa paura, come tutto ciò che è inafferrabile: è una sorta di mostro che sai di non poter comprendere. L’idea di ritrovarti a fronteggiare la solitudine ti spaventa a morte. Sei troppo energica e piena di vita per tollerare qualsiasi forma di isolamento. Più hai da fare, meno ci pensi. Ma sei sicura che sia questa la strada giusta?

11. Toro

Non ti dispiace affatto, almeno finché sei tu a sceglierla. Stare un po’ da sola, concentrata su te stessa per te vuol dire ricaricarti, riconciliarti con i ritmi della vita che spesso per te sono troppo frenetici. Hai bisogno di calma e silenzio, di tanto in tanto, per trovare la concentrazione e prendere lo slancio per passare poi all’azione.

10. Gemelli

Secondo te è la peggior disgrazia che ti può capitare perché tu vivi per stare con gli altri, per ridere e scherzare. L’isolamento ti terrorizza. E poi, a pensarci bene, sei o non sei un Segno doppio? Una abituata a essere sempre in compagnia del proprio gemello invisibile, come potrebbe stare sola? E se ti succede reagisci telefonando a tutti i nomi nella tua rubrica.

9. Cancro

La solitudine per te è una sorella che ti accompagna affettuosamente nella vita. Non l’avverti come angosciante, non ti preoccupa: anzi, per certi versi la vivi come un gioco che permette alla tua fantasia di spaziare in lungo e in largo. Non ti disturba perché ami l’introspezione. È proprio negli spazi del silenzio che trovi i modi migliori per comunicare con gli altri, per dare il meglio di te.

8. Leone

Eh no, tu sola non ci vuoi stare. Come potresti essere la Regina di nessuno? La solitudine per te equivale a una violazione della tua sfera più intima, come se dovessi vivere in esilio. Sei convinta che sia tuo diritto vivere circondata da una folla plaudente.

7. Vergine

Nonostante la tua apparenza riservata non ami stare sola più di tanto. Dopo tutto, sei pur sempre un Segno mercuriale, no? E la comunicazione è di fondamentale importanza. Vivi la sua assenza come un affronto fatto alla tua persona. E poi la solitudine, apprezzabile per certi aspetti, per altri diventa fonte di insicurezza: ti viene a mancare il confronto con la massa degli altri dove finalmente sentirti alla pari con chiunque, uguale a tutti.

6. Bilancia

Solitudine? Per carità! È come una malattia da cui devi guarire al più presto, tu vivi per gli altri. Per certi versi sei altri-dipendente, a volte anche troppo perché ti fai condizionare dal giudizio del prossimo. L’isolamento non rientra tra le tue abitudini. La sola idea della solitudine è fonte di sofferenza e, nel caso, ti affretti a scacciarla gettandoti in un vortice di impegni sociali e mondani, anche insignificanti.

5. Scorpione

Non ti spaventa affatto, per quanto ti riguarda. Anzi. La solitudine per te è una questione di scelta perché adori vivere nell’oscurità, nel mistero. Ovviamente, lo puoi fare soltanto isolandoti. Non che tu sia disposta ad ammetterlo, naturalmente, come del resto non sei disposta ad ammettere nulla che ti riguardi. Le tue relazioni sono sempre tormentate e tu hai bisogno di stare sola con te stessa per elaborare nuove strategie.

4. Sagittario

Solitudine? È meglio la morte! Non puoi concepire un’esistenza nel silenzio e nell’isolamento: è un incubo. L’assenza di comunicazione con il prossimo è una condanna capitale. Perciò esorcizzi cercando di tenere sempre ben viva l’attenzione su di te: e lo fai parlando, parlando, parlando. Che poi gli altri ti ascoltino è di secondaria importanza.

3. Capricorno

Tu adori stare da sola ma sai che ci sono delle necessità pratiche che costringono ad avere a che fare con gli altri. Per te, la solitudine è una maestra di vita, una fonte generosa di insegnamenti. È il momento di massima concentrazione che ti permette di elaborare piani e strategie per raggiungere i traguardi più importanti.

2. Acquario

A dirla tutta, hai un atteggiamento ambivalente nei confronti della solitudine. Certo, non ami stare sola ma sai perfettamente che per realizzare gli ideali più alti bisogna anche sapersi isolare per comprendere meglio gli altri e i loro bisogni. È un’apparente contraddizione che un po’ ti spiazza. Perché non è facile andare sempre controcorrente, e soprattutto è faticoso.

1. Pesci

Un’aspirazione agognata e temuta nello stesso tempo. Da una parte preferisci stare con te stessa, intimamente convinta come sei che nessuno possa davvero capirti e rispondere alle tua esigenze, dall’altra però temi di perdere qualsiasi punto di riferimento e smarrirti nella realtà diventando pressoché incapace di affrontare le incombenze quotidiane. A volte la solitudine per te rappresenta un ideale da raggiungere perché il contatto con gli altri è fonte di ansia.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

I vizi capitali: l’invidia