Come lasciarsi: segno per segno un vademecum per “mollare” il partner

C’è modo e modo di porre fine a una storia d’amore. Quale soluzione è più in linea con il tuo carattere? Chiedilo alle stelle!

Finita l’estate, chiudono gli alberghi in riva al mare, i campeggi e gli stabilimenti balneari e spesso si chiudono anche le storie d’amore cominciate sotto l’ombrellone o durante un trekking alpino. Non tutti però diciamo o reagiamo alla parola “fine” nello stesso modo: se ne facciamo una tragedia o se, passati tre giorni, siamo già in grado di riderci sopra dipende sia dall’intensità della storia vissuta sia dal nostro temperamento innato, ovvero dal nostro Segno zodiacale. Sì, perché il razionale Capricorno affronta la solitudine con tutt’altro spirito del sentimentale Cancro. E l’intenso Scorpione ha molto più coraggio nello sviscerare i torti reciproci di quanto non ne abbia la diplomatica Bilancia. Ci sono individui per i quali troncare un amore ormai logoro è un’operazione da fare in fretta e senza esitare; e ce ne sono altri che cincischiano, dicono e non dicono o addirittura fanno in modo che sia il partner a prendere l’iniziativa. In ogni caso, pronunciare o sentirsi dire la parola addio si traduce sempre in un insegnamento utile per capire noi stessi e per cambiare qualcosa del nostro modo di fare o di reagire qualora si dimostrasse inadeguato. In questo servizio astrologico dedicato “all’arte di lasciarsi” troverai una traccia per capire in base a quali motivazioni tu o il tuo partner potreste arrivare a dire “basta”, in quale modo tendete a vivere questo momento, quali comportamenti possono affrettarlo e quali scongiurarlo per sempre!

Per saperne di più

Quanto durerà una storia d’amore e soprattutto di che colore sarà: rosa tenero, rosso passione o grigio piombo? Può rispondere a queste domande il complesso gioco dei Segni e dei pianeti che vanno studiati da diversi punti di vista. I primi fattori da considerare in un Oroscopo individuale sono la posizione di Venere e Marte, la 5a Casa relativa alle storie d’amore e la 7a sinonimo di unioni stabili e i loro astri governatori e in più il Sole (il compagno in un Tema femminile) e la Luna (la compagna in un Tema maschile). Questi fattori segnalano se il soggetto sarà amato e a sua volta capace di amare e gestire un rapporto soddisfacente. Per dire se, quanto e quando due persone si ameranno bisogna invece studiare sia il loro oroscopo comparato sia quello integrato, cioè quello in cui si individuano tutti i punti medi tra gli stessi pianeti dell’uno e dell’altro (per esempio il punto medio tra Marte di lei e Marte di lui) che sono sensibilissimi ai transiti degli astri collegati all’amore: Giove, Venere e Marte nella fase nascente della relazione, Saturno, Urano e Plutone nella conclusiva. I transiti dei suddetti astri hanno analoghi effetti se si esaminano individualmente i due Temi Natali, osservando se toccano la 7a Casa e il suo governatore, oppure Venere e il Sole per una donna e la Luna per un uomo. Fra tutti gli elementi che costituiscono l’oroscopo integrato, i più importanti sono l’Ascendente (la realtà fisica del rapporto), il Medio Cielo (gli obiettivi comuni), il Sole (la natura del rapporto) e Venere (l’affettività).

1. Ariete

Perché lasci: può accadere per via di un litigio o solo perché ti stai annoiando. Per sentirti viva hai bisogno di rimetterti sempre in gioco, conquistando territori nuovi, specie se chi ti ha già detto sì sta perdendo importanza ai tuoi occhi. Il guaio è che, complice la tua impulsività, sbagli spesso persona e prendi delle colossali cantonate. Ma il più delle volte molli senza una ragione apparente, per il fatto che non sopporti di confrontarti con l’altro e di venire a patto con la sua diversità. Il tuo è sovente un cammino solitario, a meno che non ti si riconosca il ruolo di leader.

Come lasci: esattamente come prendi, con un tiro diretto e senza troppi giochi di parole. Potresti perfino andartene sbattendo la porta e… via, alla conquista di nuove terre! Sei comunque estremamente leale, non ti mascheri dietro a fiori e bugie e soprattutto non esci a comperare le sigarette per poi sparire. Quando chiudi è davvero per sempre.

Come vorresti essere lasciata: con un taglio netto e una spiegazione concisa e sincera.

Come fare per farsi lasciare da te: non è difficile, basta contraddirti, metterti degli ostacoli tra i piedi, darti troppi consigli, pretendere di farti da guida.

Cosa fare per evitarlo: stuzzicarti come fa il vento con la fiamma ma lasciarti sempre lo spazio necessario alle tue esperienze.

Cosa insegni e lasci in ricordo: la capacità di mettersi in gioco e di consegnarsi all’esperienza amorosa con coraggio e passione.

Il termometro del rischio: massimo con la vulnerabilità del Cancro, con la lentezza del Capricorno, con la misura della Bilancia, con la precisione della Vergine.

2. Toro

Perché lasci: perché temi di essere lasciata e nulla ti risulta più intollerabile dell’incertezza. Alla mossa estrema però arrivi di rado: la tua ferrea resistenza ti imprigiona nelle situazioni fin troppo a lungo e perché ti decida a far esplodere la bomba occorre farti un torto davvero inaccettabile. La gelosia è il movente numero uno ma anche il dover fare delle scelte ti crea difficoltà: messa alle strette fuggi anche a costo di sacrificare l’amore.

Come lasci: non dispiacere e dopo lunghi ripensamenti. Il tuo è un addio ruminato ma quando hai finalmente deciso non c’è promessa né supplica che ti riconduca sui tuoi passi, specialmente se la decisione nasce da un tradimento subìto. Quando vai davvero in collera (per fortuna di rado) esplodi in crisi violente che non lasciano spazio al dialogo.

Come vorresti essere lasciata: non lo vorresti proprio, neppure quando ti accorgi che il partner non fa assolutamente per te.

Come fare per farsi lasciare da te: ingelosirti, negarti sicurezza, sfiancarti con promesse non mantenute.

Cosa fare per evitarlo: rassicurarti di continuo, riempirti di coccole, prometterti una casetta con giardino, prospettarti qualche paffuto pargoletto e giurarti amore eterno.

Cosa insegni e lasci in ricordo: l’affidabilità e una concezione sensuale ed edonistica della vita e dell’amore.

Il termometro del rischio: massimo con l’indipendenza dell’Acquario e del Sagittario, con l’orgoglio del Leone, con l’incostanza di Ariete e Gemelli, con la distruttività dello Scorpione.

3. Gemelli

Perché lasci: le ragioni possono essere infinite e magari infondate ma con la tua dialettica riesci sempre a farle passare per buone. Spesso lo fai per noia, per la curiosità di vedere cosa succede, perché hai bisogno di libertà, perché hai già adocchiato qualcun altro. Di buono c’è che se non hai intenzione di lasciarlo, il partner può fartene di ogni colore, ma tu ti fai una risata e lo inviti a partecipare a un nuovo gioco insieme con te.

Come lasci: con un discorso assolutamente convincente o con un paio di battute sdrammatizzanti. Ma non è escluso che tu ti dilegui come una bolla di sapone, sul genere “esco a fare due passi” e nessuno ti vede più. Tuttavia anche nella scorrettezza hai un garbo particolare, quello della ragazzina che non si può fare a meno di perdonare. Infatti ci si ricorda di te sempre con tenerezza e simpatia.

Come vorresti essere lasciata: senza drammi che ti urtano i nervi e soprattutto senza aggressività.

Come fare per farsi lasciare da te: smettere di giocare, esigere impegni che non ti senti di sottoscrivere, tediarti con comportamenti rigidi.

Cosa fare per evitarlo: incuriosirti, farti ridere, dimostrare humour e cervello.

Cosa insegni e lasci in ricordo: la levità, il riso e la capacità di ritornare bambino attraverso l’amore.

Il termometro del rischio: massimo con l’inadattabilità del Toro, con la prevedibilità della Vergine, con la drammaticità dei Pesci, con le pretese di Capricorno e Scorpione.

4. Cancro

Perché lasci: attaccata come sei al passato, non molli facilmente la presa neppure se sei infelice. Solo in un caso lasci senza rimpianti: quando il partner non va d’accordo con la tua famiglia e non vuole programmare una vita insieme.

Come lasci: con molte lacrime e altrettanti rimpianti. Ma se è vero che non dimentichi l’offesa ricevuta, hai buona memoria anche per i bei ricordi, le esperienze condivise e al passato ripensi sempre con tenerezza e senza rancore. Di rado però verbalizzi le tue scelte profondendoti in spiegazioni e rimproveri: al dunque, opti per poche parole seguite da un silenzio eloquente e sofferto che non ferisca troppo né te né il partner.

Come vorresti essere lasciata: con dolcezza e complicità per le esperienze condivise. Il tuo ideale: continuare a vedervi ogni tanto sperando che i vostri figli, un giorno, facciano coppia fissa.

Come fare per farsi lasciare da te: Cercare di scuoterti dalla tua inerzia, non sapersela cavare bene ai fornelli.

Cosa fare per evitarlo: mettere su casa insieme o almeno cominciare a far progetti in tal senso.

Cosa insegni e lasci in ricordo: la sensibilità, la poesia e il piacere dei valori tradizionali.

Il termometro del rischio: massimo con la severità del Capricorno, con l’aggressività dell’Ariete, con la cerebralità di Gemelli e Acquario, con l’incertezza della Bilancia.

5. Leone

Perché lasci: lasci per lesa maestà perché non tolleri il rischio della sconfitta né l’umiliazione di essere messa in disparte soprattutto se all’orizzonte si sta profilando una rivale. Piuttosto che cedere al compromesso o venir meno al tuo orgoglio preferisci chiudere tu per prima.

Come lasci: abituata a essere al centro dell’attenzione, non rinunci fino all’ultimo al ruolo di protagonista, con un’uscita di scena plateale: per esempio un dono d’addio prezioso, con il quale ti assicuri il piacere di essere ricordata e rimpianta. In realtà dietro tanta magnanimità si nasconde parecchio rancore: sai di essere la migliore e non permetti al tuo partner di dimenticarlo.

Come vorresti essere lasciata: come si conviene a una regina, con la consapevolezza di essere insostituibile: con suppliche, scuse e fazzoletti inzuppati.

Come fare per farsi lasciare da te: ribellarsi alle tue regole, sfuggire alla tua presa e rifiutare di incensarti per almeno dieci minuti di seguito.

Cosa fare per evitarlo: riconoscere la tua superiorità, rispettando le tue scelte e accordandoti il ruolo di guida.

Cosa insegni e lasci in ricordo: la forza della generosità e del calore che non dà adito a equivoci.

Il termometro del rischio: massimo con la possessività dello Scorpione, con il ribellismo dell’Acquario, con l’ostinazione e la rigidità di Toro e Capricorno.

6. Vergine

Perché lasci: quando accade ed è raro perché di solito avviene il contrario, la ragione è il tuo senso di inferiorità. Quando non ti reputi adeguata o all’altezza della situazione preferisci ritirarti in buon ordine piuttosto che mettere in imbarazzo chi ami. Messa alle strette tra amore e dovere, scegli quest’ultimo, concedendo sempre l’ultima parola agli impegni familiari e professionali presi in precedenza.

Come lasci: rigorosamente in sordina e con una maschera difensiva sul volto. Anche se soffri molto, perché sei sincera negli affetti e negli attaccamenti, ti afferri rigorosamente al principio della razionalità e quasi mai lasci trapelare i tuoi veri sentimenti. In ogni caso non dai spazio a sfoghi e smancerie; piuttosto ti defili con un pretesto chiedendo in silenzio scusa per la tua scelta.

Come vorresti essere lasciata: con le stesse modalità con cui ti sganci, poche parole e un atteggiamento controllato, quasi sereno.

Come fare per farsi lasciare da te: condannarti a uno stile di vita disordinato e imprevedibile, metterti in imbarazzo, crearti dei problemi con e sul lavoro, che è il tuo punto critico per eccellenza.

Cosa fare per evitarlo: rispettare i tuoi tempi e le tue sfumature apprezzandone la delicatezza e la misura.

Cosa insegni e lasci in ricordo: ldevozione, l’attenzione e l’espressione del sentimento attraverso la cura dei dettagli.

Il termometro del rischio: massimo con l’inafferrabilità dei Pesci e dei Gemelli, con l’eccesso del Sagittario, con la fretta dell’Ariete.

7. Bilancia

Perché lasci: essenzialmente perché avverti una sfumatura, un’incompatibilità energetica tra te e il tuo partner. Qualunque sia la scusa che adduci (calo di interesse, attrazione per altri, insofferenza verso i suoi atteggiamenti), la causa scatenante è sempre la disarmonia. Prima di dare un taglio però impieghi parecchio tempo, ritorni sui tuoi passi e tenti di accomodare ciò che non può più essere aggiustato. Spesso riesci a far sì che sia il tuo partner a prendere la decisione, liberandoti così di una bella responsabilità.

Come lasci: con parole garbate e molto tatto. Troppo forse, con il rischio che il tuo partner faccia orecchi da mercante. A questo punto, sentendoti la coscienza a posto, spesso passi alle vie di fatto e lo tradisci allegramente.

Come vorresti essere lasciata: gradualmente, senza traumi né ferite, dandoti modo di accettare la situazione e di abituartici pian piano.

Come fare per farsi lasciare da te: contraddirti in continuazione, trasgredire le regole, forzare i tuoi tempi ed esagerare nelle manifestazioni emotive, comprese quelle amorose.

Cosa fare per evitarlo: crearti attorno un ambiente sereno e armonioso, stuzzicare la tua vanità, sedurti davanti a un tramonto magico o tra le note di un concerto.

Cosa insegni e lasci in ricordo: la raffinatezza, il tatto e l’espressione armoniosa del sentimento.

Il termometro del rischio: massimo con la durezza del Capricorno, l’indelicatezza e l’invadenza dell’Ariete, la sregolatezza dei Pesci, le pressioni dello Scorpione.

8. Scorpione

Perché lasci: perché il tuo spirito distruttivo ha sempre la meglio. Ipercritica e perfezionista, riesci spesso a rovinare anche il rapporto meglio riuscito. Quasi sempre a spingerti sono motivazioni oscure, sensi di colpa, desiderio di ferirti e di ferire. Non fosse per il tuo carisma e il fascino che sprigioni, la fatica di lasciare ti sarebbe risparmiata dalla fuga del partner!

Come lasci: la prima mossa è convincere te stessa con una rete di motivazioni logiche che non fanno una grinza. Vagliate alla lente di ingrandimento, le pecche del partner ti offrono il necessario capo d’accusa che impugni per farlo a fettine.

Come vorresti essere lasciata: impensabile! Percettiva quanto basta per indovinare le mosse del partner, le previeni facendo il primo passo anche se ti costa moltissimo. Ma se proprio deve accadere, vuoi discutere le motivazioni nei dettagli, con la speranza di rigirare le cose a tuo vantaggio.

Come fare per farsi lasciare da te: basta tradirti, sfuggire dalla tua rete, scatenare la tua gelosia, disgustarti dimostrandosi vuoti e indegni di stima.

Cosa fare per evitarlo: manifestarti stima, rispetto e comprensione, rendendosi disponibili all’autocritica.

Cosa insegni e lasci in ricordo: l’energia, l’assolutismo e la profondità della passione.

Il termometro del rischio: massimo con la libertà dell’Acquario, con l’esibizionismo del Leone, con l’inaffidabilità di Pesci e Gemelli, con le intemperanze del Sagittario.

9. Sagittario

Perché lasci: perché sei una farfalla sempre a caccia di conquiste ed esperienze. Cittadina del mondo vorresti essere ovunque fuorché nelle solite scarpe. Se il partner non ti presenta nuove giungle interiori da esplorare, finisci con il perdere interesse rivolgendoti altrove. E con il fascino che ti ritrovi non hai che l’imbarazzo della scelta.

Come lasci: L’istinto ti suggerirebbe una vera mascalzonata: fare fagotto e fuggirtene via, senza fornire spiegazione alcuna. Alla fine però prevale sempre il tuo senso della giustizia, per cui prima di mollare ti inventi una spiegazione più o meno plausibile. Fosse possibile vorresti farlo con allegria, mantenendo aperta una porta con qualche bigliettino o qualche telefonata ai compleanni dall’altro capo del mondo.

Come vorresti essere lasciata:  con la stessa amicizia, complicità e allegria con cui hai vissuto il rapporto.

Come fare per farsi lasciare da te: basta chiederti troppe certezze, insistere e metterti di fronte all’evidenza dei fatti.

Cosa fare per evitarlo: lasciarti libera di vagare per il mondo, affiancarti con complicità nei tuoi viaggi, reali o interiori.

Cosa insegni e lasci in ricordo: l’entusiasmo e la capacità di vivere ogni attimo pienamente.

Il termometro del rischio: massimo con la maniacalità della Vergine, con i piagnistei dei Pesci, con la superficialità dei Gemelli, con l’incapacità di adattamento di Capricorno e Toro.

10. Capricorno

Perché lasci: non è una decisione cui pervieni facilmente anche perché sovente il rapporto fatichi addirittura a iniziarlo. Così quando ormai sei dentro a una storia, possiedi tutta la costanza necessaria per portarla avanti. Almeno finché il tuo bisogno di solitudine o una scelta irrinunciabile tra sentimento e carriera (davanti alla quale opti per la seconda) non ti mette alle strette.

Come lasci: non ami sviscerare le tue motivazioni profonde, per cui lo fai in sordina, senza dare spiegazioni precise. Ciò non significa che ti dilegui; piuttosto cominci a segnalare le tue intenzioni dilazionando gli appuntamenti e dimostrandoti più distaccata. Intanto ti prendi il tempo necessario per ruminare questa decisione, con un margine di recupero in caso cambiassi idea.

Come vorresti essere lasciata: con decisione e fermezza, senza inutili drammi e stucchevoli smancerie.

Come fare per farsi lasciare da te: i punti su cui “salti” più facilmente sono le competitività nel lavoro e nei ruoli, le chiacchiere a vuoto, le mani bucate.

Cosa fare per evitarlo: individuare un obiettivo estremamente impegnativo da perseguire insieme.

Cosa insegni e lasci in ricordo: la serietà d’intenti, l’impegno a far funzionare il rapporto e la capacità di resistenza di fronte alle difficoltà.

Il termometro del rischio: massimo con l’impulsività dell’Ariete, l’immaturità e la leggerezza dei Gemelli, la mutevolezza del Cancro, la superficialità e le incertezze della Bilancia.

11. Acquario

Perché lasci: non c’è mai una ragione precisa: puoi svegliarti una mattina e scoprire che non avete più nulla da raccontarvi perché la noia e l’abitudine hanno corroso gli ideali di partenza. Ma più spesso lasci per l’insofferenza, non sopporti il laccio al collo e ti rifiuti di compiere il fatidico passo tra l’utopia e la realtà di coppia. Finché si tratta di sognare una vita a due, ciò può anche intrigarti; ma quando si tratta di provarci davvero, tra impegni e doveri, il sogno svanisce come una bolla di sapone.

Come lasci: con un colpo di testa, magari pigliandoti una cotta per qualcun altro, oppure accettando proposte e trasferimenti che ti conducano lontano. Anche quando lasci con parole drastiche e definitive non lo fai mai con cattiveria: chiarisci le tue posizioni, denunci la tua insofferenza e poi ti aspetti di trasformare in modo indolore una passione esaurita in amicizia.

Come vorresti essere lasciata: con un discorso che non lasci spazio a dubbi e illusioni ma utile per capire le motivazioni dell’altro.

Come fare per farsi lasciare da te: ossessionarti con richieste di matrimonio e cicogne, criticare i tuoi amici e smantellare le tue utopie non appena cominci a sognare.

Cosa fare per evitarlo: sorprenderti con nuove idee, mettere al bando ogni gelosia.

Cosa insegni e lasci in ricordo: l’originalità, l’anticonvenzionalismo, l’amore per la libertà. Il termometro del rischio ➻ Massimo con la rigidità del Toro, con la possessività dello Scorpione, con l’autoritarismo del Leone.

12. Pesci

Perché lasci: perché il masochismo alla fine ha sempre la meglio e piuttosto che ferire, languendo poi per il rimorso, preferisci essere ferita. In altre parole: lasci facendo in modo che sia l’altro a lasciarti anche se l’abbandono è l’esperienza che più ti atterrisce. Dietro la fine dei tuoi amori c’è quasi sempre una profonda delusione interiore: dopo averla idealizzata, l’immagine del partner ti crolla all’improvviso, mettendo in crisi i tuoi principi e i tuoi progetti.

Come lasci: qualunque sia la ragione dell’addio, una cosa è certa: per raccogliere le tue lacrime versate ci vorrebbe una piscina. Il dramma sentimentale è la tua specialità ma in breve tempo sarai pronta a recitare lo stesso copione con qualcun altro.

Come vorresti essere lasciata: con lo stesso alone drammatico di cui ti circondi, promesse, lacrime e abbracci.

Come fare per farsi lasciare da te: parlarti solo di questioni pratiche, cercare di tenerti con i piedi per terra, non considerare i sentimenti la cosa più importante di questo mondo.

Cosa fare per evitarlo: regalarti un caleidoscopio di emozioni, tenerti la mano quando hai l’influenza, devolvere i risparmi per aiutare i bambini del Terzo mondo. Sarà utilissimo anche iscriversi a un corso di yoga o meditare insieme tra romantici sospiri e volute di incenso.

Cosa insegni e lasci in ricordo: la generosità, lo spirito di sacrificio e una meravigliosa creatività.

Il termometro del rischio: massimo con la razionalità dei Gemelli e della Vergine, con la piatta regolarità della Bilancia, con la durezza dell’Ariete.