La mappa dei tipi psicologici: il tipo 5

tipo 5

I tipi 5 sono scopritori, ricettivi alle novità, curiosi e interessati ad analizzare le cose nel dettaglio; possono avere...

Il 5, con il Sei e il Sette, appartiene alla triade del Pensiero, guidata dalla Paura. Prima di agire i Cinque pensano, osservano, studiano. Sono scopritori, curiosi e interessati ad analizzare le cose nel dettaglio; possono avere idee originali, sorprendenti, non ortodosse e profonde. Si trovano più a proprio agio lavorando con la mente che non stando nel mondo dell’azione. È tra tutti i tipi quello che più si avvicina alla genialità, se con questa si intende la capacità visionaria di vedere le cose con estrema chiarezza e comprensione

La ricerca del sapere però può anche spingere, sorprendentemente, un Cinque a indagare i campi del misterioso, del paranormale e dell’occulto. Il prototipo del tipo 5 è quello del filosofo nella sua torre d’avorio, dello scienziato distratto dal mondo e concentrato nelle sue scoperte, del geniale e solitario investigatore come Sherlock Holmes. Grandi filosofi come Parmenide, Spinoza, Cartesio, Schopenhauer, Nietzsche, erano geniali tipi cinque concentrati sulla comprensione del mondo. Infatti l’oggetto del loro pensiero non è rivolto a sé stessi ma all’esterno, al proprio ambiente, che vogliono comprendere a scopo difensivo.

Caratteristiche

Il tipo Cinque non si fa coinvolgere nelle relazioni e nelle esperienze di vita. La distanza dagli altri che troviamo in questo tipo deriva dalla paura di essere impoverito dagli altri, come se, dando quel poco che sente di avere, temesse di rimanere senza niente. L’avarizia è il vizio caratteristico del 5, ma non sempre come attaccamento ai beni materiali. Il suo tema dominante è piuttosto la mancanza di generosità, un forte impulso a trattenere cose, pensieri e sentimenti per sé; una profonda sensazione di avere poco, unita alla paura di perderlo.

Come affronta la vita

La solitudine che fa paura ad altri tipi è invece ricercata e desiderata dal Cinque che utilizza il suo tempo nel mettere mentalmente in ordine l’enorme quantità d’informazioni accumulate. I tipi cinque raccolgono tutto ciò che possono, informazioni, idee, oggetti, nella speranza di colmare il vuoto interiore. Il meccanismo predominante è l’isolamento connesso alla scissione dell’Io. Come tutti gli enneatipi, si declina in modo diverso a seconda che predomini l’aspetto conservativo, sociale o sessuale. Nel conservativo prevale l’isolamento difensivo; nel sociale, idealizza pochi eletti e svaluta se stesso; nel sessuale sente la mancanza dell’amore e cerca un ideale che corrisponda alle sue idee.

La più grande paura

L’essere distaccati è sia il dono che l’errore del Cinque, l’unico tipo in cui maggiore forza coincide con maggiore debolezza. Sono persone che si sentono sempre minacciate dallo spettro della povertà. Pensando che ogni tentativo di rivolgersi agli altri è destinato al fallimento il Cinque ha ridotto i propri bisogni e ha costruito un muro per proteggere l’intimità. Le origini di questa volontà di isolamento derivano da un vuoto esistenziale provato nell’infanzia: genitori invadenti, troppo presenti o assenti, hanno provocato nel bambino la necessità di isolarsi costruendosi un rifugio interiore dal quale guardare gli altri per prevedere minacce. Così la sua capacità di esprimere anche fisicamente i sentimenti è rimasta poco sviluppata. Questa sensazione di debolezza interiore spinge il Cinque a temere i coinvolgimenti sentimentali e a difendere il proprio mondo intimo, mettendo una barriera fra sé e il mondo.

I simboli

Animali

La civetta

Nazione

La Gran Bretagna

Colore

Il blu

Personaggio storico

Emily Dickinson, Greta Garbo, Alberto Sordi, Jodie Foster

T POTREBBE INTERESSARE ANCHE

La mappa dei tipi psicologici: il tipo 4