Di cosa ho bisogno? Cosa mi toglie energie?

    energia

    Proviamo a chiedere a noi stessi, tramite i Tarocchi, che cosa davvero ci nutre, che cosa invece ci svuota la vita di senso e significato

    L’istinto di sopravvivenza giustifica lo stimolo che chiamiamo “fame”, ma molto spesso si tratta di una necessità mentale piuttosto che fisica, ben diversa dalla pulsione primaria: ecco che talvolta un bisogno indotto ci fa perdere il controllo dell’assunzione di cibo, ci fa desiderare una fetta di dolce anche dopo un pranzo abbondante, ci fa addirittura sentire insoddisfatti nonostante lo stomaco ci dica chiaramente il contrario. Se esageriamo, immancabilmente poi il corpo ci segnala che dobbiamo fare pulizia.

    Lo stile di vita consumistico ci spinge a fare la stessa cosa con gli oggetti. Spesso ci riempiamo la pancia e la vita di cose inutili e superflue, se non dannose. Le nostre case abbondano di oggetti inutili che prima o poi forse scegliamo di buttare via. E magari inconsapevolmente ci priviamo di ciò che invece davvero ci nutre. Sì, perché più che di alimenti e di oggetti, noi tutti ci nutriamo di sensazioni e di emozioni, di contatti umani, di colori, di equilibrio, di amore. Proviamo a chiedere a noi stessi, tramite i Tarocchi, che cosa davvero ci nutre, che cosa invece ci svuota la vita di senso e significato, di cosa abbiamo davvero bisogno, cosa ci fa bene e cosa ci infastidisce o appesantisce la nostra esistenza.

    COME ESTRARRE LE CARTE…

    Prendete il vostro mazzo di Arcani Maggiori e mischiatelo mentre vi concentrate sulla domanda: Cosa mi nutre e cosa mi appesantisce? Tagliate tre volte il mazzo e scegliete due carte coperte con mente libera e gesti spontanei: disponete la prima alla vostra sinistra e la seconda a destra. L’azione sincronistica mette in collegamento la materia (le carte) con la psiche (la coscienza), e i simboli dei Tarocchi hanno così la possibilità di parlarvi, di dirvi quelle verità che la coscienza conosce e che la mente spesso nega.

    … E LEGGERE I RESPONSI

    A questo punto scoprite le due carte estratte. La carta a sinistra risponde alla domanda Cosa mi nutre? Quella a destra risponde alla domanda Cosa mi appesantisce?I responsi schematici che seguono sono semplici inviti alla riflessione, che vi aiuteranno a capire qualcosa di più su di voi, sui vostri errori e sulle fortune che voi stessi vi procurate con comportamenti quasi mai consapevoli.