Caratteristiche dei segni zodiacali: Vergine

Il Sole transita in questo segno approssimativamente tra il 24 agosto e il 22 settembre

Segno di Terra: capacità di conservazione, senso del dovere
Mobile: capacità di spostare l’attenzione
Neutro: disponibilità ai cambiamenti
Pregi: affidabilità, coerenza
Difetti: insicurezza, ipercritica
Segni particolari: essenzialità, precisione
Colore: verde
Metallo: mercurio
Pietra: giada

Pianeta governatore: Mercurio, la capacità di analizzare e dedurre

Gli splendori dell’estate sono finiti ed è il tempo di prepararsi all’inverno, stagione di maggior introspezione, di rigore, in cui occorre pensare e razionalizzare se si vuol sopravvivere. Questa osservazione di tipo stagionale contiene in sé le caratteristiche principali del tipo Vergine, che ha il suo punto di forza proprio nel saper guardare avanti e agire ogni volta tenendo conto delle conseguenze.
Non sono dei faciloni, i Vergine, degli approssimativi, degli spavaldi, amano invece le cose fatte per durare, i rapporti con prospettive, la fiducia data a chi la merita dopo un saggio esame. Forse eccedono in pignoleria, ma ripagano con grande affidabilità. Fanno scelte che durano nel tempo, si assumono responsabilità anche per gli altri e lavorano sodo, con un senso del dovere che è quasi fuori moda.
A questo punto si può capire come l’ansia diventi una loro compagna, perché difficilmente riescono a rilassarsi, abbandonati tra le braccia dell’ottimismo. Vedono le cose sempre un po’ più difficili di come le vedono gli altri.
In amore la loro carburazione è lenta, timida, impacciata, ma fedele e impagabile sulla distanza.
Le lunghe circonvoluzioni dell’intestino sono in analogia con i loro ragionamenti talvolta un po’ tortuosi e diventano il punto debole, generando disturbi di origine psicosomatica.