Se sei una persona… Questo è l’alone colorato che emani!

alone colorato

Tutti emaniamo vibrazioni energetiche, aloni colorati, differenti. Chi li vede può capire non soltanto come siamo ma anche il nostro stato d’animo!

Oscar Wilde diceva che «nessun grande artista vede mai le cose così come sono. Altrimenti non sarebbe più un artista». Viene in mente questa frase osservando certi dipinti di Vincent Van Gogh, giacché il pittore olandese fa quasi travasare il colore o la pennellata fuori dell’oggetto ritratto per spanderlo tutt’attorno. E se Van Gogh, forse anche a causa del suo squilibrio mentale, avesse con il tempo acuito i sensi dell’anima? Se avesse avuto spontanee, libere visioni dell’aura delle cose, come solo un artista può avere, fuori di ogni manuale?

Imparare a leggere l’aura

Il noto parapsicologo americano Ostrom consiglia un metodo piuttosto facile. Ponete due sedie l’una di fronte all’altra, a distanza di circa due metri e mezzo, una delle quali con lo schienale a 5 cm da una parete ricoperta per buona parte da un lenzuolo bianco, grigio o nero. Schermate poi la luce della stanza, abbassando le tapparelle, e accendete alle vostre spalle una piccola lampada o una candela purché la fiamma non sia mossa da correnti d’aria che spostino le ombre), oppure lasciate aperto uno spioncino della porta. Chiamate poi una persona amica che sia interessata all’esperimento e fatela sedere sulla sedia vicino alla parete, mentre voi siederete sull’altra.

Restate entrambi un po’ a occhi chiusi, le mani in grembo e i palmi rivolti all’insù. Poi, prima che voi vi apprestiate alla lettura dell’aura di chi vi sta di fronte, dovrete recitare una preghiera, soprattutto indicata quando la “lettura” viene fatta per donare forze energetiche di guarigione: «Signore, ecco un’aura da esaminare. Per favore circondaci con una grande sfera dorata di Luce protettiva e colmala di vibrazioni positive di chiarezza e di amore. Fa che nulla disturbi e disgreghi questo  lavoro… Grazie per l’opportunità di aiutare questa persona… Amen». Dopo un profondo respiro, piegate la testa all’indietro, aprite gli occhi a fessura e fissate i contorni della persona.

Dopo un po’ avrete le prime impressioni visive, che alla fine sarà bene trascrivere su un quaderno. Ma abbiate pazienza e non sforzatevi troppo, perché è facile, per lo sforzo, vedere una falsa aura, rappresentata dai colori complementari a quelli indossati dalla persona: se per esempio è vestita di rosso, quasi sicuramente la vista vi indurrà a vedere il verde, formato dall’incontro degli altri due colori primari (il blu e il giallo).

alone emanato

Non tutti i veggenti insegnano però a sviluppare la lettura dell’aura fondandosi su esercizi visivi. Rudolf Steiner, il fondatore dell’antroposofia, ha sottolineato più volte che percepire l’aura non significa vederla con gli occhi, ma avvertirla con la mente. Ogni colore infatti è sinonimo di uno stato d’animo, di una passione: così quando osserviamo attentamente una persona in collera possiamo provare sul piano dell’intuizione la stessa sensazione che dà la visione del rosso  agli occhi fisici; una persona che ama riflettere può dare la medesima sensazione che in natura dà la visione del mare; una persona che compie un atto d’amore suscita attorno a sé una piacevole sensazione di giallo dorato. Come dire: l’aura è una luce che c’è ma non si vede. Non tutto ciò che si scorge nell’aura proviene dall’individuo stesso.

Talvolta infatti, oltre all’aura, le persone rivelano di essere circondate da raggi di luce o da fasci di energie, che non appartengono alla loro aura personale, bensì sono il segno sottile che queste persone sono protette da altri esseri umani che li amano o, in certi casi, da defunti che li tutelano dai pericoli. Tali esseri invisibili vivono infatti nella luce e talvolta – per un compito spirituale ricevuto o per un debito di riconoscenza verso il vivente – si accostano alla sua aura e inviano benefiche forze, che prendono forma, nella mente umana, di sorprendente intuizione o di percezione paranormale (telepatia, coincidenza significativa ecc.).

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Salute e astrologia: tutti i tipi di aurea della salute