Mangia, tocca, ama: e tu come vivi la sensualità?

Intriganti messaggi non verbali che si mandano attraverso i sensi. Da Ariete a Pesci scopri chi è il più sensuale dello Zodiaco!

Intriganti messaggi non verbali che si mandano attraverso i sensi. Un linguaggio segreto in cui qualcuno è maestro e che altri faticano a parlare. Da Ariete a Pesci scopri chi è il più sensuale dello Zodiaco

Sensuale come una poesia di Neruda o come le linee morbide della Maja desnuda di Goya, come un tango sotto la luna, una donna che a gita il ventaglio, un cono g lato alla vaniglia gustato a occhi chiusi. Secondo l’enciclopedia Treccani si de finisce sensualità “quel compiacimento ne i piaceri sensibili sia di quelli nella sfera erotica sia di tutti quelli offerti dalla sensibilità, dalla più semplice alla più raffinata, anche di carattere estetico” . Vero, la sensualità è una qualità, un modo di essere, trapela dagli sguardi, si esprime attraverso i gesti, striscia sinuosa nel tono di voce. Con sensualità ci si può muovere, sedere, pettinare e a nc ora mangiare, sfiorarsi, vestirsi. È un richiamo, un messaggio, un modo di vivere, una caratteristica psicofisica: c’è chi ce l’ha e chi no! Di certo non si limita al corpo o alla mente umana, la sensualità può trasudare da una situazione, un film, una canzone, una poesia, perfino una lingua. A questo proposito pare che l’italiano sia la lingua più sensuale al mondo, quella con cui risulta più facile sedurre. Una bella differenza passa pure tra sensuale e sensoriale, quindi attinente ai sensi, ai qua li per altro la sensualità si appoggia, sono i canali attraverso i quali si esprime e comunica con l’esterno. Il primo è  l’olfatto, il più istintivo, seguito dal tatto e dal gusto. Ultimi arrivano vista e udito, per finire con il sesto, quello che comprende e travalica tutti gli altri: il senso dell’anima.

PAROLA ALLE STELLE

Dove abita la sensualità nello Zodiaco? In quali Segni i sensi sono più attivi. Sensi, non sesso, perciò Marte e Plutone lascia moli stare, considerando piuttosto la candidatura a pianeti della sensualità di Venere, Giove e la Luna, mentre tra gli Elementi l’oscar in sensualità se lo a giudica l’Acqua (soprattutto Scorpione e Pesci), seguita a ruota dalla Terra fiorita del Toro e dalle Aeree movenze della Bilancia, graziosa in ogni gesto della quotidianità. Ai primi posti dunque Venere, Giove e la Luna particolarmente forti in questi Segni . Agli ultimi posti invece Mercurio, Urano, Saturno. Ma non è il caso di di sperare: la sensualità si può imparare, non tanto osservando gli altri al cinema, nei libri, nella vita ma lasciandosi andare e permettendo che siano i sensi e non il grillo parlante della ragione a dirigere il gioco.

1. Ariete

Tra i vocaboli sessualità e sensualità non ci passa solo la differenza di una lettera, sono due mondi diversi e non necessariamente complementari, a volte perfino contraddittori. Sì, perché anche quando la sensualità conduce alla sessualità (e non è sempre detto) è un gioco lento e raffinato, un concerto dei sensi attento a i particolari, tutte prerogative che con i tuoi modi, spicci e immediati, non hanno nulla a che vedere. I tuoi occhi rapaci, le tue carezze esigenti, la tua golosità vorace, vanno subito al dunque, senza perdersi in noiosi preamboli: “tutto subito”, questo il tuo motto da conquistatore che al piacere non ci arriva per gradi, gustandone i dettagli, ma divora e se ne va, in cerca di altre sfide e altre emozioni.

IL TUO CANALE: la vista, già di per sé strumento di seduzione e di piacere; con uno sguardo assassino attrai e sempre attraverso gli occhi godi di tutto quello che ti circonda.

IL TUO STILE: veloce, rapace, mordace, l’occhio del Sole vede, la spada del tuo governatore Marte affonda e scappa via.

2. Toro

Se in un vocabolario dalla A alla Z ogni caratteristica psicofisica avesse accanto il suo Segno zodiacale, per la sensualità ci sarebbe il Toro. Prima di tutto annusi, perché a dare il là sono i tuoi ricettori olfattivi, il profumo è la barca in bilico sulle onde dei desideri. Così si fa nel tuo giardino dei sensi: prima entra in campo il naso, seguito a ruota dal palato. L’amore lo gusti come una torta deliziosa, ma non solo quello, tutto ciò che ti circonda, la natura, la vita stessa, sono richiami a i quali, goloso di sensazioni ed i emozioni, non riesci a resistere se non mettendo in gioco la tua volontà di ferro. Annusi, assaggi, accarezzi con movimenti lenti e dolci la pelle calda e profumata, da baciare, toccare: le mani sono quelle di un pianista innamorato della sua tastiera, da cui sa trarre suoni intensi o delicati, a seconda del ritmo del proprio cuore.

IL TUO CANALE: praticamente tutti perché la sensualità è Toro, il naso apprezza i profumi naturali, il palato le dolci cremosità, quanto al tatto la preferenza va al morbido, sinuoso, tondeggiante, bando agli spigoli e alla ruvidità .

IL TUO STILE: profumato e goloso di tutto, dalle torte cremose alla pelle dell’amato bene, complici il tuo astro guida Venere e la sua aiutante, la Luna, in esaltazione nel Se no; in te la sensualità diventa un piatto raffinato da gustare lentamente e conservare gelosamente, e perché il piacere non ti limiti a evocarlo e goderlo, te lo tieni stretto conservandolo nel tempo.

3. Gemelli

Mente vivace, curiosa, in pratica sei tutto cervello, il corpo segue e non sempre i due vanno a braccetto, prima arriva il pensiero, poi magari tutto il resto, il desiderio, l’azione, il piacere. Non che tu sia contraria a i sensi, tutt’altro, ma come afferma la scienza essi sono i canali di comunicazione che dall’esterno portano informazioni alla mente, il computer che poi le elabora negli archivi della memoria. C ’è però da dire che i suoni, la musica, intesi trasformano subito in ritmo, ti viene voglia di ballare e dalla danza alla sensualità il passo è breve. Ti piace avvertire i muscoli

che rispondono mentre corri e pratichi sport, godi nell’avere un corpo agile. Per questo adori la carezza del vento sulla pelle, le gocce della pioggia sui capelli… I tuoi tocchi sono esperti e leggeri, sotto le tue dita tutto si trasforma in una tastiera e non per nulla le mani compaiono tra i punti più sensibili del tuo Segno.

IL TUO CANALE: il tatto, con le dita, del resto, si scrive, si suona e con la gestualità si possono trasmettere sensazioni creando un gioco sensuale. Quasi assente il gusto, dunque non è da t e ricorrere a ricette voluttuose per esprimere la tua sensualità.

IL TUO STILE: veloce, disinvolto, inafferrabile, fatto di tocchi leggeri e carezze distratte come ali di farfalla. I tuoi sensi abitano tutti nella mente, solo lì possono dialogare con chi vibra sulla tua stessa lunghezza d’onda.

4. Cancro

Per te i sensi hanno un’importanza primaria, a cominciare dal gusto che ti evoca ricordi piacevoli e attraverso il quale ne costruisci per gli altri. Dal biberon di quando eri bambina alla torta di mele della nonna rievochi un percorso sensoriale di delizie che riproponi a tua volta per attrarre. Con Giove, maestro di godurie, e saltato nel tuo Segno, di piaceri culinari dovresti intendertene molto. E non sono questi g li unici piaceri sensoriali ad avere effetto su di te, tu adori tutti gli odori, quelli del giardino o delle vecchie cose di casa perché conservano il sentore delle persone che le hanno maneggiate e amate. Gli odori sono ricordi… in mente e in casa ne hai un archivio e lo stesso vale per i sapori, dalle marmellate alle spezie che affollano la tua cucina (e se farle entrare o meno nel gioco seduttivo, questa sarà una scelta tua e del partner).

IL TUO CANALE: olfatto e gusto, naturalmente, canali preferiti da ogni gourmet. In mezzo a loro fa capolino un altro senso, il più importante, il ricordo. Rammentare e trasmettere belle esperienze sensoriali è la firma della tua sensualità.

IL TUO STILE: morbido, dolcemente retrò, infarcito di poesia come piace al tuo astro guida, la dolce Luna, sensibile e trasognata.

5. Leone

Così sentenzia un vecchio detto che sembra tagliato su misura della tua sensualità , innescata e depressa dalla vista. Non bisogna dimenticare che l’occhio è la porta del cuore: nulla ti seduce e ti predispone al piacere come un bel viso e un bel corpo abbigliato con gusto. Di sicuro una personalità dominante com e la tua non si limita al gioco seduttivo, vuole conoscere e farsi conoscere, conquistare, espandersi attraverso la bellezza dell’arte di cui fruisci ma che puoi anche produrre, magari con sculture eloquenti o dipinti rivelatori. Se uno sguardo può essere avido di particolari, questo è il tuo, così padrone di sé, che degli altri sensi puoi anche farne a meno: guardare è il primo passo, il resto lo elabora la tua mente, abituata a pensare, desiderare e ottenere sempre in grande. Confrontarti con ambienti eleganti e persone di classe, ti sprona a esprimere il tuo lato più sensuale.

IL TUO CANALE: la vista, perché l’occhio veicola sensazioni, ma anche volontà, sa dirigere e soggiogare.

IL TUO STILE: tutto in te, dal desiderio al piacere, assume toni altissimi, impossibile non notarli e non esserne sedotti. Così fa il Sole, tuo astro guida, al centro del sistema planetario: catalizzati dal suo magnetismo, tutti gli astri gli girano attorno, mentre lui al centro, con uno sguardo, ne dirige il percorso, cadenzandone il ritmo.

6. Vergine

Se qualcuno inventasse un vaccino contro la sensualità e le dolci sensazioni del cuore che minacciano di imprigionarti e farti cambiare percorso, senz’altro saresti tra le prime a fruirne, tanta è la paura di coinvolgerti e finire in un labirinto di delizie dal quale non sai o forse non vuoi più uscire. La tua asetticità è solo una maschera, i sensi funzionano certo, ma anziché rivolgerli al piacere, li castighi devolvendoli ad altri scopi: annusi il cibo per sincerarti che sia fresco e buono, tocchi oggetti e abiti per testarne con occhio da artigiana materiali e fattura, ma quando si tratta di rivelare la tua sensualità ti irrigidisci subito, per metterti a nudo e sigli garanzie firmate (ma anche in questo caso non è detto che lasciarti andare ti diventi facile!). Chi vuole un feeling con te insomma, dovrà prenderti alla larga, con sguardi teneri e carezze casuali, quasi impercettibili, altrimenti scappi via intimorita dai tuoi stessi desideri che si vanno risvegliando. Importante che gli altri non vedano e non sappiano, le tue piccole debolezze sensoriali: segreti che preferisci tenere per te.

IL TUO CANALE: tutti e nessuno, dipende dall’ambiente, dal contesto ed a chi ti sta vicino; a dirigere gli altri, come un lascia passare, è il sesto senso, quella sensibilità sottile e strana che a volte accogli e a volte chiudi ferocemente fuori dalla porta.

IL TUO STILE: leggerissimo, quasi impercettibile, come distratto, insomma la sensualità c’è ma finge di non esserci, trincerandosi dietro un’impassibilità che non provi. Tipico del tuo astro guida Mercurio che sa anche ingannare e prima di assaggiare la vita preferisce testarla, studiarla e classificarla alla luce della scienza.

7. Bilancia

Ma cosa vai a pensare? Niente luci rosse, né scene di film conturbanti con protagonista l’impareggiabile Marylin Monroe vestita solo di profumo! All’immagine dai una certa importanza, guardare ti ispira e ti intriga, non c’è in te un senso che non sia allertato, sempre da mattina a sera. A fare la differenza è la tua sensibilità d’artista che conosce il mondo attraverso i sensi e di nuovo con i sensi lo rielabora e lo ripropone. In tutto cerchi la bellezza, che com e una fata Morgana si nasconde e ricompare ovunque, nei colori e ne i  profumi che ti circondano, nei tessuti e nello stile di sartoria che prediligi, ma soprattutto nella cura della tua immagine strumento di comunicazione e seduzione.

IL TUO CANALE: occhi, orecchie, mani, tutti quanti impegnati a ricevere messaggi dagli altri e a trasmetterne. La tua sensualità garbata ma intensa, si esprime in tanti piccoli gesti, trapela dagli sguardi e dalle movenze: come cammini, com e ti siedi, com e ti pettini, com e ti trucchi.

IL TUO STILE: griffato dal tuo astro guida Venere ma contenuto dall’impronta di Saturno in esaltazione nel Segno, sottile, e legante, raffinato, m i sfacciato. Una palette, un bouquet, una cascata di suoni e di armonie, senza una nota fuori posto, proprio com e sei tu.

8. Scorpione

Che passi attraverso il profumo conturbante del gelsomino o il sapore afrodisiaco del cioccolato, il senso per eccellenza, al disopra di tutti e cinque è… l’amore, che li contempla tutti, piegandoli alle sue voglie. Il tuo Segno è seduttivo per antonomasia, tenace come il ragno che tesse la sua tela per irretire la preda. Del piacere ti godi l’attesa, che ne è l’essenza. Pregustare anziché gustare, prevedere anziché guardare, meglio ancora presentire, con quel senso interno, conosciuto come sesto e definito come canale sensoriale dell’anima. La tua sensualità si esprime per enigmi, messaggi non verbali, sguardi velati, mezzi sorrisi che d anno all’altro il primo imput: a lui o a lei il privilegio di raccoglierli. I tuoi sensi sono indicatori infallibili, se sbagliano è solo perché non sei abbastanza attenta ai messaggi che ti derivano dal tuo corpo: le farfalle nello stomaco per dire “procedi”, un sottile mal di pancia sinonimo di “stai in guardia”!

IL TUO CANALE: primo il gusto, ultimo la vista perché il tuo Segno, retto dall’infero Plutone, non sopporta i raggi del sole, preferendo l’oscurità della notte. Tatto e olfatto predominano si acuiscono al buio, diventano i cani guida che ti permettono di orientarti nei percorsi di un piacere che fosse per te non finirebbe mai.

IL TUO STILE: misterioso, segreto, plutoniano, con un tocco peccaminoso. Ecco perché piaci tanto e nel gioco seduttivo hai successo, nonostante il carattere impossibile e geloso.

9. Sagittario

Istintiva come un animaletto del bosco, accantoni volentieri le costruzioni della mente, i giochi sottili, per abbandonarti all’impero dei sensi, un filo diretto con la natura e con quella parte animale presente in ogni umano. Sensi all’erta dunque, tutti quanti, e come accade nel mondo animale il primo a funzionare è l’olfatto, che ti guida. La sua forza ti convince al punto che il profumo diventa il tuo linguaggio: una goccia per esprimerti, due per ammaliare. Tra annusare e gustare poi, il passo è breve: sei tra i golosi dello Zodiaco, ghiotti non solo di cibo ma d’avventura, viaggi, incontri, insomma emozioni insolite e sensazioni forti. I tuoi sensi godono al contatto con gli elementi: il bacio della pioggia o l’abbraccio del vento ti e saltano e accendono la tua sensualità di note passionali.

IL TUO CANALE: olfatto e gusto, i sensi più primitivi, selvaggi come te ma poi arrivano anche gli altri, perché qualsiasi cosa possa procurarti e procurare piacere e farti sentire viva è bene accetta.

IL TUO STILE: è quello di Giove, generoso, godurioso, eccessivo in tutto, perché anche lui è grande, smisurato, per questo non concepisce misura. Esagerare, che piacere, magari non sarà di classe, ma una tempesta tropicale di emozioni e sensazioni che non si dimentica mai.

10. Capricorno

Dura la vita con il grillo parlante che ti bacchetta se accenni ad abbandonarti, lasciando che i sensi ti avvincano. Presenze inquietanti, a sentire la ragione, che in tutto vede distrazione alla tua ambiziosa a scesa al successo. Non ha torto il grillo parlante: il piacere seduce e l’amore distrae, tuttavia sono il sale della vita, che senza di loro diventa scipita. Solo a te la scelta se rassegnarti a questo mondo incolore o mettere il bavaglio al grillo per liberare quella sensualità viva in te, il fuoco del vulcano racchiuso nella roccia. Può bastare uno sguardo profondo, una carezza allusiva o i sentori della natura selvaggia che adori per risvegliare la tua sensualità , di base restia a esprimersi. Così scopri il piacere del linguaggio dei sensi e impari a usarlo attraverso il tatto, il più concreto tra i cinque, quello che più ti corrisponde.

IL TUO CANALE: il tatto, in quanto Segno firmato dall’Elemento Terra. Ami toccare le cose, sentirne la consistenza, ritrasmettendo le tue sensazioni, facendone dono solo a chi senti affine.

IL TUO STILE: se lo stile saturnino è la negazione della sensualità e del piacere, la stella che lo affianca in esaltazione, il rosso Marte, ti restituisce calore e desiderio, a te solo il compito (arduo) di riconoscerlo e concedergli la parola, a tutto il resto penserà lui.

11. Acquario

Un cervellone organizzato come un computer, con un master in robotica: questa almeno l’immagine ideale che coltivi di te, tutta pensiero, progettualità, energie rinnovabili, con la speranza di salvare almeno un pianeta e continuare il viaggio dell’umanità nell’universo. I sensi? Roba della preistoria. Fotocellule, sensori che forse non serviranno più e tu, uomo o donna del futuro stai già studiando per imparare a farne a meno. La  tua mania delle altezze inarrivabili ti distanzia dai sensi più fisici, com e il gusto e l’olfatto. La tua golosità di sensazioni si limita a i viaggi e ai libri, quanto agli odori non sono quelli della pelle o della pasticceria a sedurti, al massimo quelli della strada, dalla moto al treno o d carta stampata e facendo leva su questi pretendi anche di sedurre… ma con questo la tua sensualità stenta a lasciare il segno. Senso privilegiato la vista con cui ti fai colpire ma soprattutto colpisci sbandierando una tua immagine originale e che rimane impressa.

IL TUO CANALE: tatto? No, troppo coinvolgente; quanto al gusto, visto che in genere ti nutri di surgelati, difficilmente vi ricorri per darti e d are messaggi intriganti. Caso mai preferisci farlo con una canzone modulata con voce calda o con una musica dalle vibrazioni  sensuali.

IL TUO STILE: inafferrabile, come il vento uraniano che porta profumi, suoni, tutto alla velocità della luce. Psichedelico, questo potrebbe essere il tuo stile griffato dal tuo astro guida Urano: colpisci usando il suono e abbagli con il colore, impressioni che lasciano il segno ma d urano solo un secondo, impossibile trattenerle.

12. Pesci

Nella visione medioevale della vita nei sensi c’era qualcosa di peccaminoso e per questo attraente (tanto da combatterlo a suon di roghi): un pallido riflesso di questa prospettiva riecheggia anche in te. Nel tuo immaginario la sensualità è un mix di piacere e peccato. A e semplificarlo basta già l’icona del tuo Segno, un pesce con la testa rivolta in alto, verso le regioni dello spirito e l’altro c e guarda in basso, al regno della carne e del piacere. Questa sei tu, impigliata tra desiderio e senso di colpa. Ed in cosa poi? Forse di provare sensazioni piacevoli e trasmetterle, godendoti la bellezza della natura e della persona con cui fai l’amore o assaporare la carezza del vento e dell’acqua sulla pelle nuda, il profumo salmastro del mare, i primi fiori di primavera. Insomma, in te tutti i sensi vivono una stagione di pienezza, ami guardare, toccare, aspirare, gustare… meglio ancora se a legare questi piaceri che vivi e offri con prepotente sensualità c’è una musica dolce ed evocativa, forse arpa o pianoforte. Profumi, c lori, sapori, un mistero infinito, che ti avvolge e con cui coinvolgi e travolgi.

IL TUO CANALE: tutti e cinque i sensi, ma con un ordine di preferenza. A pari merito olfatto, tatto e gusto, istintivi e… primordiali, segue la vista particolarmente sensibile alle sfumature di colore, che permeano l’arte e la natura, passando per la moda, m a il più gettonato resta quel senso sottile e inafferrabile, il sesto, che racchiude in sé gli altri cinque, li travalica e ti rende irresistibile.

IL TUO STILE: eccessivo e godurioso come piace anche a Giove, il tuo antico astro guida, prima della scoperta di Nettuno, condiviso c n gioia dalla bella Venere in esaltazione nel Segno. Sensualità e levata a potenza, il godimento della bellezza e il gusto raffinato dell’am ore, centellinato con calma, eleganza e maestria, nulla fuori posto, altrimenti la magia che e mani si incrina.