Il gioco dei Pianeti: Marte

In questo nuovo ciclo di lezioni spieghiamo i significati di ciascun pianeta analizzandone anche l’influenza nelle 12 Case: ecco Marte!

marte pianeta

In questo nuovo ciclo di lezioni spieghiamo i significati di ciascun pianeta analizzandone anche l’influenza nelle 12 Case: ecco Marte!

Pianeta dell’energia primordiale, della scintilla vitale, della volontà e dell’impeto è Marte, il primitivo, brutale, travolgente Marte. Scatenatore di incidenti e di incendi ma anche di grandi passioni, è il pianeta che governa la muscolatura, la forza fisica, la calotta cranica, il ferro e tutte le armi, l’emoglobina del sangue, il sesso e il pene. Da Marte dipendono le nostre capacità di autodifesa ma anche l’aggressività, la violenza, lo slancio, l’impulsività, l’impazienza, lo spirito competitivo. È sempre lui a dirci, a seconda del Segno e della Casa in cui si trova alla nostra nascita, e degli aspetti che forma con gli altri pianeti del Tema Natale, come reagiamo di fronte agli ostacoli, se siamo in grado di esporci in prima persona, di quanta grinta e coraggio disponiamo. Opposto complementare di Venere, pianeta della dolcezza, della gentilezza e della pace,

Marte rappresenta la durezza e la guerra: è rude, sbrigativo e parte in quarta lancia in resta. Venere una principessa e lui un guerriero. Ma, proprio come accade all’organo sessuale maschile, alle sue improvvise impennate fanno seguito drastici cali: è il pianeta delle grandi accelerazioni, non delle maratone, ed è facile che perda sicurezza e mordente. E se Venere governa i sapori dolci e delicati, a Marte piacciono quelli forti e piccanti. Lei educata e talvolta bon ton, lui diretto, istintivo e senza peli sulla lingua. Lei l’amore, lui il sesso appassionato, anche sganciato dai sentimenti. Lei femmina e lui maschio, pure nel Tema Natale di una donna. Lei verde acqua, lui rosso fuoco, lei mite e lui bellicoso, lei attenta alla forma, alla bellezza e alle comodità, lui che invece bada al sodo. Lei ritrosa e un tantino pigra, lui sfacciato e ultra vitale. È un pianeta che ama la velocità, affronta ostacoli e rischi a muso duro perché non vuole partecipare ma vincere. È caldo, talvolta incandescente, vivo e pulsante: distruttivo e salvifico a seconda delle situazioni.

Marte per l’astronomia

Marte è il quarto pianeta del sistema solare in ordine di distanza dal Sole. Visibile a occhio nudo, è l’ultimo dei pianeti di tipo terrestre insieme a Mercurio, Venere e Terra. Conosciuto come “il pianeta rosso” per il suo tipico colore determinato dalla grande quantità di ossido di ferro che ne ricopre la superficie, Marte prende il nome dall’omonima divinità mitologica. Ha due satelliti con lo stesso nome nel mito hanno i suoi due figli: Deimos (paura) e Phobos (terrore). Le sue dimensioni sono intermedie tra quelle della Luna e quelle del nostro pianeta, con un’inclinazione dell’asse di rotazione e una durata del giorno simili a quelle terrestri, ma una temperatura molto più bassa (da un minimo di -120° C a un massimo di -14° C), In superficie presenta formazioni vulcaniche, valli, calotte polari, deserti sabbiosi e strutture geologiche che suggeriscono la presenza di un’idrosfera in un lontano passato.