Il gioco degli aspetti: il Sole

Ma quali sono esattamente gli aspetti? Ecco i principali, i cosiddetti “aspetti maggiori” del Sole

sole

Ma quali sono esattamente gli aspetti? Ecco i principali, i cosiddetti “aspetti maggiori” del Sole

Cosa sono gli aspetti? Immaginiamo che il cerchio zodiacale nel grafico di un Tema natale sia una sorta di tavola imbandita: i dieci pianeti che troviamo posizionati lungo la circonferenza sono i diversi commensali, ognuno con le proprie caratteristiche e il proprio modo di vestire, mangiare, approcciare gli altri. Bene: quelle linee che collegano un pianeta con l’altro rappresentano proprio i “dialoghi” tra i convitati, denominati “aspetti planetari”. I cosiddetti aspetti positivi (spesso di colore blu) corrispondono a conversazioni amabili, mentre quelli definiti negativi (in genere rossi) simboleggiano antipatie o litigi ma anche confronti stimolanti. I primi sono dialoghi gratificanti e comodi, mentre i secondi profilano una certa scomodità. Ci sono anche quelli che intrattengono solo rapporti difficili con gli altri commensali, ovvero i “pianeti lesi” ma per una sorta di effetto paradosso tendono a potenziare al massimo le proprie caratteristiche, quasi affermassero: “Tutti mi attaccano e nessuno mi appoggia? Bene! Adesso vi faccio vedere io chi sono”. Così come molto forti in un buon numero di casi sono anche i commensali che non parlano con nessuno, ovvero i “pianeti isolati” che spesso si comportano come se dicessero: “Nessuno mi rivolge la parola? E allora mi metto a gridare, così vediamo se continuate a ignorarmi”.Si chiamano invece “pianeti beneficati” quelli che intrattengono solo rapporti complici e sereni con gli altri.

Ma quali sono esattamente gli aspetti? Ecco i principali, i cosiddetti “aspetti maggiori”.

CONGIUNZIONE: distanza di massimo 10° tra due pianeti. Può essere comoda o scomoda a seconda che i pianeti coinvolti siano o meno affini tra loro.

SESTILE: distanza da 56° a 64° tra due pianeti, considerata positiva.

QUADRATURA: distanza tra 84° e 96°, ritenuta scomoda e frenante.

TRIGONO: distanza da 112° a 128°, dagli effetti molto positivi.

OPPOSIZIONE: distanza da 170° a 190°, molto scomoda ma dinamica. (Le orbite degli aspetti possono lievemente variare a seconda delle scuole astrologiche e della casistica individuale). È sbagliato pensare che i Temi natali privi di aspetti scomodi siano i più “fortunati”, anzi: senza difficoltà ci aspetterebbe una vita piatta, priva di quegli stimoli che favoriscono i salti di qualità. Solo chi sta almeno un po’ scomodo va a cercare di meglio. Gli altri invece non mollano i loro morbidi cuscini, a rischio di non scoprire mai che esistono i divani.