Il gioco degli aspetti: il Sole e i pianeti

Ma quali sono esattamente gli aspetti? Ecco i principali, i cosiddetti “aspetti maggiori” del Sole nei confronti degli altri pianeti

Ma quali sono esattamente gli aspetti? Ecco i principali, i cosiddetti “aspetti maggiori” del Sole nei confronti degli altri pianeti

Abbiamo scoperto qui il necessario, ora proseguiamo e addentriamoci nell’argomento.

1. Sole/Luna

Rappresentano un dialogo tra la nostra parte attiva, diurna, consapevole e quella invece emotiva, notturna e istintiva. Specie la congiunzione può creare una fusione/confusione tra le due sfere, oltre a conferire ipersensibilità, suscettibilità e umoralità. È un aspetto che tende a femminilizzare i soggetti maschili e a virilizzare quelli femminili anche quando non sfocia nell’omosessualità. Parla anche di genitori fin troppo simili e sovrapponibili, tra cui a predominare è in genere la madre. L’opposizione connota spesso persone un po’ scisse – ora totalmente lunari e ora invece assolutamente solari, a seconda delle situazioni – oltre a indicare conflitti tra i genitori. Simile, ma meno drastico, l’aspetto di quadratura. Più equilibrati sestile e trigono.

2. Sole/Mercurio

Poiché i due pianeti non si allontano mai più di 28°, possono formare solo la congiunzione, aspetto frequentissimo e perciò in genere poco rilevante, sebbene possa a volte potenziare le capacità intellettive. Se la congiunzione è a meno di 3° può rendere sordi ai pareri altrui oltre a descrivere una figura paterna poco responsabile e presente, a volte solo una meteora nella vita del soggetto.

3. Sole/Venere

Anche in questo caso l’unico aspetto possibile è la congiunzione che tende a rendere affascinanti, seduttivi, spesso belli, non di rado narcisi talvolta anche dotati di estro artistico. Nelle donne eterosessuali porta attrazione quasi esclusiva per partner avvenenti.

4. Sole/Marte

Ci parla di un intenso dialogo tra l’Io attivo e l’energia vitale, la grinta, la passione, il sesso, l’aggressività, la forza fisica, con esiti spesso molto positivi nel sestile e nel trigono. Nelle donne può dare atteggiamenti “virili” e, se eterosessuali, attrazione per uomini “machi” con i quali instaurare una lotta di potere. La congiunzione è spesso tipica di soggetti sicuri, vitali e appassionati, sebbene talvolta rudi e attaccabrighe che possono però cadere in baratri d’insicurezza quando perdono qualche battaglia: in loro l’energia che non riesce a fluire all’esterno producendo immediati risultati, tende a implodere, con tutte le ripercussioni psicologiche del caso. L’opposizione è frequente in persone che si sentono spesso chiamate a reagire a qualche pericolo, magari attaccando per primi, e che possono sviluppare una sorta di “complesso del nemico”, oppure in soggetti di frequente sottoposti a carichi di stress psicofisico. Simile, ma meno faticoso, l’aspetto di quadratura.

5. Sole/Giove

Con questo aspetto l’Io dialoga con valori quali fiducia, ottimismo, generosità, golosità (di cibo e di vita), edonismo, possesso, benessere materiale, denaro, capacità di pensare in grande. In genere sono molto positivi trigono e sestile, tipici di chi nella vita gode di occasioni felici e cade quasi sempre in piedi. Lo stesso vale per la congiunzione con la quale può esserci però la tendenza a ingigantire sia le situazioni positive che quelle difficili. La quadratura può a tratti produrre la (fallace) convinzione di non essere abbastanza fortunati, mentre l’opposizione è tipica di chi non è mai del tutto soddisfatto e ambisce ad avere sempre di più (spesso riuscendoci).

6. Sole/Saturno

Qui l’Io dialoga con il principio di realtà e – specie nella congiunzione – può dare soggetti fin troppo rigorosi e normativi con se stessi e con gli altri, ma anche costruttivi e affidabili. Molto positivi gli aspetti di sestile e trigono, tipici di persone razionali e ambiziose che possono raggiungere posizioni di potere. La quadratura è invece frequente in chi si sente sovraccaricato da responsabilità che non ha scelto ma che non sa scrollarsi di dosso. Nell’opposizione ci troviamo spesso di fronte a persone che contestano l’autorità, a cominciare dal genitore che ha svolto la funzione educativa.

7. Sole/Urano

E’ un dialogo che favorisce attivismo, concretezza, capacità di vivere nel qui e ora, prendere decisioni, voltare pagina, creare e cogliere opportunità. Specie nella congiunzione può rendere iperattivi ed “elettrici” e talvolta anche opportunisti. Sestile e trigono possono sensibilmente favorire il lavoro, mentre con la quadratura abbiamo soggetti poco organizzati che anelano a cambiamenti difficili da realizzare. L’opposizione può inclinare a frequenti svolte di vita anche drastiche, come pure a una sottile inquietudine che induce ad andare continuamente verso il nuovo, alla ricerca di una pacificazione difficile da raggiungere.

8. Sole/Nettuno

la conversazione tra i due favorisce creatività, genio, sregolatezza e metamorfosi ma non certo lucidità, affidabilità e rigore. È tipico di soggetti irrequieti, avventurosi e poliedrici alla continua di ricerca di qualcosa, spesso dotati di invisibili antenne e talenti artistici soprattutto nella congiunzione. Simili ma più sfumati gli aspetti di sestile e trigono, mentre nella quadratura può dare quelle persone che pur desiderando fortemente un cambiamento evolutivo si sentono ingabbiate da qualcosa o qualcuno. Spesso difficile da vivere l’opposizione che induce a interrogarsi sulla propria reale identità, talvolta minando l’equilibrio psichico.

9. Sole/Plutone

E’ un dialogo che pone l’accento su significati quali potere, seduzione, manipolazione, istrionismo, sfida, rischio, morte, rinascita, creazione e distruzione, mettendo l’Io in contatto con le pulsioni più profonde dell’inconscio. Tutte valenze molto forti nella congiunzione e in misura minore in sestile e trigono. La quadratura può minare l’autostima, mentre l’opposizione inclina a sfide rischiose.

10. Sole leso o isolato

Salvo eccezioni parla di una continua ricerca di compensazione e riscatto, di un forte desiderio di affermazione personale e talvolta anche di un ego ipertrofico.