Il cielo di Settembre 2020

La ripresa delle attività quotidiane è ben sostenuta dai trigoni tra Vergine e Capricorno, in un connubio di efficienza, responsabilità, progettualità.

cielo settembre

La ripresa delle attività quotidiane è ben sostenuta dai trigoni tra Vergine e Capricorno, in un connubio di efficienza, responsabilità, progettualità.

L’ultimo scorcio d’estate prima dell’Equinozio d’autunno vede il Sole transitare in Vergine e da lì, formare splendidi trigoni con Urano in Toro il 2 e con i pianeti in Capricorno: Giove il 9, Plutone il 14, Saturno il 17. Anche Mercurio a fine Vergine forma un trigono a Plutone l’1 e a Saturno il 3. In particolare quest’ultimo aspetto unisce le forze operative dei pianeti a quelle dei segni coinvolti, in un risultato di grande efficienza. La prima parte del mese è insomma incoraggiante, con un’energia di concretezza non disgiunta dalla progettualità che accompagna la ripresa delle attività quotidiane, scolastiche, lavorative. Venere invece sembra più nervosa: da fine Cancro forma infatti un’opposizione a Saturno il 2, una quadratura a Marte il 4, e dal Leone una quadratura a Urano il 15.

È come se le relazioni fossero disturbate, sacrificate in parte agli impegni e ai doveri che caratterizzano ogni anno il ritorno alla “normalità”, ma in parte anche gravate dalla consapevolezza che quest’anno non tutto è davvero normale e il timore di un risveglio dell’epidemia di Coronavirus si evidenzia  nelle norme di distanziamento e si percepisce un po’ ovunque come sottofondo emotivo. Forse nei rapporti affettivi, familiari o di coppia, si aggiungono le preoccupazioni gestionali, economiche, mentre i rapporti sociali rischiano di essere meno spontanei, comunque più cauti. Man mano che i giorni passano e l’autunno si avvicina, certe difficoltà aumentano o semplicemente si notano di più. Anche Mercurio, entrato in Bilancia, mostra un quadro più conflittuale con le sue dissonanze: sarà infatti in quadratura a Giove il 17, a Plutone il 21, a Saturno il 23 e in opposizione a Marte il 24. Le comunicazioni si complicano, le idee si confondono, forse a livello politico tornano ad acutizzarsi disaccordi, rivalità, recriminazioni. Ci sono poi diversi appuntamenti elettorali importanti, anche se al momento della stesura di questo articolo la data per settembre è ancora osteggiata e non confermata. Di sicuro riapriranno le scuole, con i problemi che sappiamo e con le soluzioni sperimentali ancora tutte da testare, mentre cresce l’urgenza di dare risposte convincenti alle incognite sul futuro.