Il cielo di febbraio

Incoraggiante il Cielo del mese sia per l’assenza di pianeti retrogradi sia per la maggioranza di aspetti positivi. Urano potrebbe riservare sorprese…

cielo febbraio

Incoraggiante il Cielo del mese sia per l’assenza di pianeti retrogradi sia per la maggioranza di aspetti positivi. Urano potrebbe riservare sorprese…

Dal giorno 2 al 3, la brusca quadratura tra Marte e Plutone lascia il posto al caldo trigono tra Venere e Urano. Questi transiti hanno energie diverse che potrebbero esprimersi in contesti altrettanto differenti, eppure la loro contemporaneità fa riflettere sui complessi eventi che caratterizzano questi tempi. Marte e Plutone sono infatti pianeti legati al potere, che sembrano accennare a competizioni intense o non proprio leali; viceversa, l’armonico connubio tra Venere e Urano parla di sentimenti nuovi e anche di nuovi modi di relazionarsi che potrebbero riguardare anche la sfera sociale e politica. Insomma, mentre qualcuno si scontra e forse trama dietro le quinte per eliminare gli avversari, qualcun altro promuove approcci di maggiore collaborazione, alleanze, accordi.

Nel suo ultimo mese di passaggio in Ariete, può darsi che Urano abbia una specie di “colpo di coda” e dia una spinta a specifici cambiamenti importanti. D’altra parte, non solo Venere ma tutti i pianeti veloci (da Mercurio a Marte, Sole compreso) formano aspetti con Urano, e in generale si nota all’interno del mese l’assenza di pianeti retrogradi e la maggioranza di aspetti positivi, tra cui ben nove sestili che sono aspetti meno eclatanti dei trigoni ma anche più vivaci, dialettici, incoraggianti.

L’8 se ne formeranno due, tra Mercurio e Marte e tra Sole e Giove, entrambi efficaci per incontri, trattative, colloqui, anche per viaggi o contatti con l’estero (per esempio, se lo sapessero, potrebbe essere il giorno adatto per trovare la soluzione ai travagliati rapporti tra i partner europei…). Il 18 si formerà poi la congiunzione Venere-Saturno, assieme al sestile Sole-Urano: una concomitanza feconda tra consolidamento dei rapporti e progettualità comune. Interessante anche il sestile tra Mercurio e Saturno, il 20, che analogamente unisce la creatività alla razionalità. Per finire, il 23 sia Mercurio che Venere saranno in aspetto con Plutone (sestile e congiunzione), a ricordarci – ce lo auguriamo – che quando la testa si unisce al cuore, tutto o quasi è possibile.