Un mondo di cambiamenti: tutte le previsioni del 2020 per l’Italia

Il 2020 segna la fine di un ciclo planetario e l’avvio di uno nuovo, con migliori prospettive per il mondo in generale. Ce lo raccontano i transiti

italia previsioni 2020

Attriti segnalati da Urano in settima Casa: il governo vivrà mesi turbolenti. In ogni caso gli ottimi transiti di Giuseppe Conte indicano...

Un anno fa nello speciale “Astra” per il 2019 avevamo valutato la possibile evoluzione politica italiana alla luce dei transiti del Tema Natale del governo giallo-verde e dei singoli leader politici, Di Maio e Salvini in particolare. In quell’occasione si era previsto il progressivo deterioramento delle relazioni tra le due forze politiche di maggioranza (Lega e 5 Stelle) e tra i loro leader; deterioramento che, si era supposto, avrebbe portato a una crisi autunnale e a conseguenti nuove elezioni all’inizio del 2020.

I transiti lasciavano inoltre presagire una crescita del consenso di Matteo Salvini e del suo partito e, contestualmente, un calo di popolarità del M5S e del suo leader. Posto che con l’astrologia non “si vede” il futuro, bensì si possono elaborare solide e motivate ipotesi previsionali, possiamo dire che al di là della tempistica (l’anomala crisi agostana anziché autunnale), i transiti avevano indicato con chiarezza la precarietà della coalizione giallo-verde e il ribaltamento dei rapporti di forza tra Lega e M5S: la prima raddoppiata nei sondaggi, il secondo drasticamente ridimensionato. La caduta del governo giallo-verde non ha portato a nuove elezioni perché in Parlamento l’inedita alleanza tra Cinque Stelle e PD ha determinato la formazione di un nuovo governo guidato da Giuseppe Conte. Possiamo dunque chiederci quali sarannole prospettive del Conte bis nei prossimi mesi. Partiamo da una considerazione: il Tema Natale del nuovo governo presenta una settima Casa (unioni, sinergie) nel bellicoso Ariete; inoltre la settima Casa ospita Urano, astro non esattamente tranquillizzante in questo settore che richiede stabilità. I presupposti per un’unione turbolenta dunque ci sono, anche se va rilevato che lo stesso Urano forma solidi trigoni con la triplice congiunzione Marte- Sole-Mercurio in Vergine/undicesima Casa e con Saturno in Capricorno/terza Casa. Nonostante i numerosi attriti al suo interno, il Conte bis potrà quindi resistere se le forze politiche che lo compongono sapranno concentrarsi sugli interessi comuni per concretizzarli, come sottolineano i trigoni succitati che si sviluppano tra Segni di Terra (concretezza) e Case d’Aria (ideali). I principali nodi per il governo saranno quelli economici, come espresso chiaramente da Giove (finanze) in seconda Casa (economia), duramente afflitto dalle quadrature di Marte, Sole, Mercurio, Venere e Nettuno. I transiti dei pianetilenti e semi-lenti per il 2020 non si presentano particolarmente significativi, e ciò lascia supporre che, se supererà i primi mesi di iniziale “assestamento”, il nuovo esecutivo dovrebbe reggere almeno per tutto l’anno.

conte

Diamo ora uno sguardo alla situazione del Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. Nel governo giallo-verde era stato limitato nella sua azione dagli ingombranti vice-premier finendo per ricoprire soprattutto un ruolo di mediatore tra le due coalizioni. Dovrebbe avere nel nuovo esecutivo una maggiore libertà di manovra: saprà sfruttarla per aumentare la sua popolarità? Gli astri sembrano disegnare per lui uno scenario favorevole. Plutone (politica) in transito in settima Casa formerà per tutto il 2020 uno stimolante trigono con Giove natale (visibilità, successo) in undicesima; Urano in undicesima Casa formerà nel corso dell’anno sestile con Venere e Marte natali in dodicesima, sestile con Saturno natale in nona e trigono con Urano e Mercurio natali in terza; Saturno in settima Casa formerà trigono con Giove natale in undicesima tra fine agosto e metà ottobre; Giove infine transiterà in settima Casa formando occasionalmente buoni aspetti con Mercurio e Plutone natali in terza. Sono tutti ottimi transiti che indicano la possibilità di accrescere il consenso e di mostrarsi all’opinione pubblica come uomo serio e affidabile.

Paradossalmente tuttavia proprio la mancanza di transiti dissonanti nasconde qualche insidia poiché potrebbe generare nel Presidente del Consiglio la sensazione di essere politicamente invulnerabile. Esattamente come è successo a Matteo Salvini che nel 2019, incoraggiato da transiti armonici e galvanizzanti, ha pensato di riuscire a fare cadere il governo giallo-verde e riottenere subito il potere grazie al voto popolare, trascurando le possibili contromosse degli avversari. Il leader della Lega continuerà comunque a godere di buoni transiti anche nel 2020. Tra i principali citiamo i trigoni che Plutone, transitando in ter za Casa, formerà con Urano natale in dodicesima e con la Luna natale in settima.

Questi aspetti indicano che il “patto” tra Salvini e i suoi sostenitori si manterrà fortissimo e che il capo della Lega, dall’opposizione, saprà trovare argomentazioni convincenti per incrementare il consenso del suo elettorato. Più complicata la situazione del leader Cinque Stelle Luigi Di Maio alle prese con i malumori di una parte del suo partito in seguito all’alleanza con il PD. Un’alleanza che gli ha consentito di restare in sella alla guida del Movimento e anche al governo, seppure con un ruolo ridimensionato rispetto a quello ricoperto nell’esecutivo gialloverde. Per Di Maio non si profilano mesi facili ma se riuscirà a superare gli ostacoli che si presenteranno sul suo cammino politico all’inizio del 2020, potrà in seguito contare sul sestile di Urano alla Luna natale e sulla congiunzione di Nettuno a Giove natale, che dovrebbero aiutarlo a ridefinire ruoli e alleanze nella compagine governativa e all’interno del suo stesso partito.

politici italiani

Difficili le ipotesi previsionali sul leader del Partito Democratico Nicola Zingaretti, non disponendo del suo Tema di nascita domificato. Zingaretti dovrà comunque affrontare per lunghi periodi l’opposizione di Nettuno alla congiunzione Urano- Plutone natale, alla quale si sommerà la quadratura di Saturno alla Luna natale. Transiti che lasciano presagire mesi complicati in cui il segretario del PD dovrà sforzarsi di mediare tra le molte anime del partito per evitare nuove scissioni e limitare un  possibile calo nei sondaggi. A proposito di scissioni quella operata da Matteo Renzi potrebbe rivelarsi una mossa politicamente fruttuosa, come sottolinea la lunga congiunzione di Plutone al Sole natale in ottava Casa del leader della neonata Italia Viva. Tra aprile e giugno tuttavia la quadratura di Saturno in ottava a Urano natale in quinta riserverà probabilmente un periodo insidioso sul fronte delle alleanze e Renzi sarà chiamato a valutare attentamente se mantenere il suo nuovo partito nell’orbita governativa o al contrario operare uno strappo puntando a una coalizione con altre forze centriste. Stimolante congiunzione tra Plutone e il Sole natale anche per Giorgia Meloni, che potrà inoltre contare nel 2020 sul lungo trigono dello stesso Plutone a Giove natale in decima. Per la leader di Fratelli di Italia si profila un anno di probabili sviluppi positivi che potrebbero vederla incrementare il consenso tra gli elettori di destra e ridurre la distanza con la Lega, approfittando dell’evanescenza di Forza Italia.