… E tu hai Luna o Ascendente in Vergine?

Come ti influenzano di qualunque Segno tu sia!

VERGINE ASCENDENTE

LUNA IN VERGINE

Spesso si sente dire che le persone con questa segnatura lunare sono emotivamente fredde ma ciò è inesatto oltre che ingiusto: provano emozioni come tutti, semmai hanno un istintivo bisogno di controllarle perché temono di farsene sovrastare. Ciò vale per le emozioni personali, ma tendono a essere prudenti o un po’ diffidenti anche nei confronti del mondo emozionale altrui. Questi soggetti hanno bisogno di sentirsi utili per rinforzare la loro autostima ma preferiscono aiutare concretamente piuttosto che consolare: non empatizzano, anzi si difendono dalle invasioni emotive con un approccio razionalmente distaccato, cercando argini rassicuranti nell’obiettività e, appunto, in azioni pratiche e funzionali alle necessità contingenti. Non a caso, la Luna in Vergine si affianca spesso ad attività assistenziali (infermiere, operatore sanitario, badante) o in generale ai servizi alla persona. C’è una forte attenzione verso la salute, la pulizia , l’alimentazionequando i valori sono eccessivi o conflittuali può esserci anche una tendenza all’ipocondriaalle fobie igieniste ma nella maggioranza dei casi si tratta semplicemente di persone sensibili al benessere del corpo e dell’ambiente. Nelle relazioni di coppia sono inizialmente guardinghi, temono le delusioni e faticano a esprimere passione, a comunicare ciò che provano: per farlo devono sentirsi a loro agio, sicuri del partner, mai forzati, nel posto e nel momento giusto… ma è comunque raro che i sensi prevalgano sulla mente! In compenso, accudiscono il partner con piccole e continue premure, dimostrando i loro sentimenti con presenza, dedizione, pazienza, fedeltà. Sul lavoro cercano conferme e consensi, impegnandosi a dare il massimo e risultando a volte un po’ perfezionisti, ansiosi. Ma non si tirano indietro quando c’è da dare una mano, da fare gli straordinari o rimediare agli errori altrui.

ASCENDENTE IN VERGINE

È un Ascendente che può offuscare le manifestazioni più visibili del Segno solare o di altri valori astrologici, agendo come una sorta di regolatore comportamentale. Chi ha questo Ascendente tende infatti a rimanere in disparte, a muoversi in punta di piedi, mantenendo un controllo quasi costante sull’istinto e su ogni forma di eccesso. Non ama i ruoli di primo piano ma sa sostenere, aiutare, collaborare efficacemente anche se dietro le quinte. È il tipico Ascendente di chi viene visto come “brava persona”: cioè una persona che non disturba, non pretende, non si impone… insomma non si allarga! Ovviamente non è detto che la personalità corrisponda completamente a tale immagine e in certi casi i soggetti possono essere le prime vittime della propria auto-limitazione. Infatti, il bisogno di mostrarsi sempre efficienti nasconde quello di essere apprezzati ma può costare molto in termini di libertà espressiva e spontaneità emozionale. Adattabili, discreti e disponibilicon il loro atteggiamento rassicurante possono attirare chi cerca una “spalla” a cui appoggiarsi: in tal senso persino i rapporti di coppia rischiano di essere basati su una proiezione di esigenze personali più che su autentici e reciproci sentimenti. Più a loro agio nei contesti professionali, sono l’emblema dell’affidabilità , dell’organizzazione, dell’abnegazione, tanto da rendersi insostituibili anche se rivestono mansioni secondarie. Infatti (e a meno che le posizioni planetarie non spingano fortemente verso l’ambizione) la modestia è un fattore comune. Non va però confusa con una vera e propria umiltà: chi ha questo Ascendente è consapevole di ciò che vale, giudica con obiettività e senso critico il proprio operato, oltre che quello altrui, ma esce allo scoperto solo se necessario. Far bene il proprio lavoro è appagante in sé, anzi tranquillizza più di un carrierismo competitivo e stressante.