Il cielo di Gennaio: le caratteristiche

Benvenuto Gennaio! Questo cielo di inizio anno chiede e propone novità, cambiamenti, progetti e nuove soluzioni pubbliche e private

Una caratteristica del cielo di gennaio è la distribuzione planetaria in una porzione abbastanza limitata di zodiaco: più o meno da metà Scorpione a metà Pesci, con una concentrazione progressiva tra Sagittario, Capricorno e Acquario. Ciò significa che i pianeti formeranno moltissimi sestili (ben nove) che, tra gli aspetti armonici, sono quelli più equilibrati. Soltanto Urano si tiene fuori dalla massa con la sua posizione a fine Ariete, e infatti le uniche quadrature del mese riguarderanno proprio lui.

Il nuovo anno sembra comunque iniziare con una bella energia propositiva, tra stimoli e confronti nonché una maggiore disponibilità. Già i primi giorni dopo le feste mostrano aspetti incoraggianti: la congiunzione Marte-Giove il 7 , i due sestili Sole- Giove e Marte-Plutone l’8 , e una generosa carrellata di contatti armonici il giorno 9 , quando si formerà la triplice congiunzione tra Sole, Venere e Plutone, mentre il Sole sarà in sestile a Marte e Venere a Giove ! C’è tanta determinazione, grinta, spirito decisionale, e si spera che ciò si trasformi in fatti concreti, come vuole l’energia del Capricorno. Inoltre, tutto sarà mitigato – anzi arricchito –  dal coinvolgimento di Venere che sostiene i rapporti affettivi e ogni forma di relazione, anche lavorativa o politica, favorendo mediazioni, soluzioni, accordi, conciliazioni. Anche sul piano economico potrebbe esserci sollievo, a conferma di una ripresa dei consumi o del turismo durante le feste: dopo Venere, infatti, sarà Plutone a ricevere il sestile di Giove il 15 , e anche Mercurio farà in tempo a formare lo stesso aspetto il 25 . È un Mercurio velocissimo che tocca tutti i pianeti e quindi propone idee, scambi, iniziative di sviluppo anche originali ma restando con i piedi per terra! Però, a proposito di anno nuovo, è possibile che il “rinnovamento” auspicato accusi una fase di rallentamento dopo lo slancio iniziale.

Già intorno a metà mese potrebbero esserci intoppi, imprevisti, qualcosa che non va esattamente come dovrebbe o come vorremmo… Forse il 28, con la quadratura Mercurio-Uranoci sarà un po’ di insofferenza, e l’eclissi lunare del 31 chiederà una pausa riflessiva, da cui ripartire. Ma i cambiamenti autentici chiedono tempo e ciò che conta è continuare a guardare avanti!