Quali sono le città ideali per il Capricorno?

atene capricorno

Scopriamo insieme le 3 città perfette per un segno come il Capricorno: Atene la culla della cultura, Ostuni la bianca e Oslo la misteriosa

Costruita sulla rocca dell’Acropoli, si situa la culla della cultura occidentale, Atene, città dedicata alla dea della saggezza, patrona delle scienze, della strategia militare e della giustizia: Atena, il cui simbolo è la civetta.

È Atena il filo che ci collega al Capricorno – segno governato da Saturno – a cui Atena fa da autentico contraltare. Nel mito gli ateniesi la scelgono perché dona alla loro città l’ulivo, aspetto che la riconduce all’elemento Terra, cui il Capricorno appartiene, riportando al carattere di dea della vegetazione e dei lavori agricoli. Armata di lancia, indossa l’egida frangiata fatta di pelle di capra, e la capra-pesce è l’animale araldico del Capricorno. I cittadini la amano per la sua cura equilibrata dell’amministrazione della polis, delle leggi e della giustizia.

Il volto fiero, la natura civile, la razionalità logica e la speculazione filosofica, tutto ci rimanda al carattere altero e intellettuale del Capricorno. Il rigore capricornino, delle linee nette ed essenziali è esemplificato dal Partenone, uno dei monumenti chiave di Atene. Dando un rapido sguardo alla storia moderna della città possiamo notare come nell’agosto 2004, anno in cui la capitale greca ospitò i Giochi della XXVIII Olimpiade, il Capricorno fosse stimolato da passaggi planetari “parlanti”. Giove, in trigono dalla Vergine, simboleggiava la visibilità dell’evento, Urano, in sestile dai Pesci, costituiva la riscoperta della città. Saturno, governatore di Atene, era in opposizione dal Cancro, forse indicando gli eccessivi debiti contratti. Il pianeta dello sport, Marte, era in brillante trigono dalla Vergine.

Oslo, verde e misteriosa

Oslo, verde e misteriosa

Nel carattere guerriero del Capricorno, il cui signore per esaltazione è Marte, si trova nella nordica Oslo, capitale della Norvegia. I vichinghi provenienti da queste terre verdi e misteriose illuminate dalla bellezza dei fiordi, ci rimandano al ruolo da conquistatore dell’invernale Capricorno.

La città racchiude al suo interno quaranta isole, uno dei simboli del Segno. L’amore per la natura e l’appartenenza alla terra fanno sì che per due terzi Oslo sia occupata da boschi: in inverno si vedono passeggiare gli alci per le strade.

Ostuni la bianca

Ostuni la bianca

Tre colli accolgono – in prossimità delle Murge pugliesi – la città bianca Ostuni, gioiello di architettura. La sua collocazione elevata ci riporta alla natura di dominio dall’alto del Capricorno. La città si può ammirare passando dal basso della statale o dalla strada interna che costeggia il pulitissimo mare, guardando le bianche abitazioni che di notte la trasformano in una piccola acropoli.

Elementi che riportano al Capricorno sono l’ulivo, la cui coltivazione è qui fiorente,  evidente richiamo a Saturno-Atena, e la probabile derivazione del nome dalla parola greca osso parte dell’anatomia umana corrispondente al Segno. La città diventa meta turistica negli anni ottanta-novanta con Nettuno che attraversa il Capricorno e Plutone-Scorpione in sestile.

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Quali sono le città ideali per il Sagittario?

Quali sono le città ideali per l’Acquario?

Quali sono le città ideali per lo Scorpione?

Quali sono le città ideali per il Pesci?

E tu, di cosa hai paura?

Ah che Fortuna! Cos’è, cosa significa e come si trova

Tutta questione di Karma, vite passate e Ascendenti