La tua personalità segreta? Te la dicono le rughe!

Mettiti davanti allo specchio: le rughe associate ai pianeti, ti permettono di scoprire tratti nascosti della tua personalità

I movimenti del corpo, così come le espressioni del nostro viso, derivano secondo alcuni da pensieri o situazioni che ci spingono ad assumere determinate posizioni. I movimenti dei muscoli sottopelle disegnano le nostre rughe, caratterizzano le espressioni del viso, mostrando non solo i sentimenti, ma anche, il nostro carattere.

Il viso, specialmente la fronte, è la parte del corpo che più è segnata e risente delle scelte che effettuiamo – e abbiamo effettuato – nel corso della nostra vita. Ma non solo. È il luogo fisico in cui orizzontalmente si imprimono le caratteristiche planetarie di ciascuno di noi.

Le rughe infatti corrispondono ai 7 pianeti – Saturno, Giove, Marte, Venere, Mercurio, Luna – che dall’attaccatura dei capelli fino all’arco sopracciliare, ci parlano della nostra personalità segreta. Scopri la tua nella gallery sottostante!

Luna

La riga della Luna è posta sulle sopracciglia e ne segue l’andamento ricurvo. Quasi sempre dividendosi in due spezzoni, si interrompe all’altezza del naso per lasciare il posto alle righe verticali, che solo raramente la intersecano. Se i due spezzoni della riga lunare sono simmetrici e di uguale lunghezza e profondità, se iniziano con un tratto verticale all’interno della fronte, se sono accompagnati nel loro andamento dalla sovrastante riga di Mercurio, allora i caratteri dominanti della persona saranno l’introversione, l’ostinazione, l’ansia, la sete di ricerca intellettuale, la nostalgia dei ricordi, l’inquietudine. Se mancano la simmetria e l’attacco verticale, i caratteri dominanti del lunare si attenueranno per lasciare emergere creatività e immaginazione, docilità e socievolezza. Ove le righe verticali sovranasali attraversino la riga della Luna o un suo spezzone mediano, la persona avrà capacità affettive tendenti al soccorso, alla consolazione e alla compassione e giocherà queste doti soprattutto per ottenere consenso sociale e gratificazione. La Luna in fronte a un uomo significa che i rapporti con la madre hanno condizionato in qualche modo la sua vita; la Luna in fronte a una donna è indice di una personalità spiccatamente femminile, umorale, creativa, introspettiva. La donna lunare è quasi sempre una madre eccellente e un’ottima compagna per il suo partner. Ai lunari di entrambi i sessi si adatta sia l’amore carnale sia quello casto o platonico. Pertanto essi troveranno sbocchi per i loro canali affettivi non solo nel ruolo di amanti, di sposi, di figli o di genitori, ma anche di amici o addirittura di asceti dediti alla professione di una qualunque fede o idealità. Il segno del misticismo, in questo tipo, viene dato dalla profondità del solco naso-labiale, che va a incidere le guance in modo simmetrico. Una volontà non sempre costante ostacolerà il lunare nel lavoro. Potrete controllare la presenza di questo rischio se noterete piccole rughe orizzontali nella zona tra la bocca e il mento sotto il labbro inferiore. A parte gli umori della volontà, il lunare potrà contare sulla sua intelligenza creativa per farsi apprezzare in molte attività, purché non siano di tipo esecutivo e ripetitivo

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Specchio delle mie brame, la bellezza ha forse età?

Cibi antirughe? Il segreto è in pomodori, cavoli e spinaci

Anche il cervello che invecchia ha le “rughe”

Crema antirughe: quando e con quale iniziare?

Spianato le rughe col botox? Farai più fatica a capire le emozioni altrui

Mercurio

La seconda riga frontale in ordine ascendente è quella di Mercurio. Spesso essa è parallela all’andamento della riga lunare, interrotta al centro, asimmetrica nei due lati della fronte. Asimmetria e interruzione denoteranno un’apertura del pianeta agli influssi di Venere e del Sole, i quali accentueranno nei mercuriani il fascino della persona e l’intelligenza. Una riga continua e simmetrica sarà segno della presenza di tutte le caratteristiche positive e negative del pianeta, portatore delle doti multiformi dell’intelligenza pratica e delle molteplici abilità dell’ingegno. I mercuriani riusciti sono arguti, penetranti, indagatori, intuitivi. Mercurio inventò la lira e trasse dalle sue corde musiche divine; cresciuto, coltivò il suo senso pratico e si dedicò alla protezione dei traffici, dei commerci e delle transazioni in affari, non senza un pizzico di furbizia, di malizia e di inganno. Nessuna meraviglia dunque se i mercuriani possono essere imprevedibili e contraddittori, contemplativi e attivi, sinceri e falsi, idealisti e realisti, eloquenti e taciturni, artisti raffinati e affaristi.  In amore, più che amatori i mercuriani sapranno essere seduttori molto amabili e socievoli in apparenza ma indifferenti nell’intimo. Le piccole rughe convergenti verso il labbro inferiore all’esterno del mento e quelle sottili e verticali che partono dalle sopracciglia e si irradiano ai lati della fronte saranno il segno del mercuriano con queste caratteristiche affettive. Gli avidi affaristi avranno invece righe alla base del setto nasale, dovute al vezzo di dilatare le narici; gli edonisti che badano al proprio piacere avranno un sorriso ammiccante con tante «zampe di gallina» attorno agli occhi. Queste righe sono però proprie anche dei mercuriani studiosi e letterati, dei ricercatori e dei forensi, avvocati o magistrati, i quali tutti avranno spesso anche righe orizzontali sotto la palpebra inferiore, come segno di attenzione concentrata nei particolari. In ogni caso la stella di Mercurio è sempre sotto il segno certo della fortuna in affari, della congenialità al lavoro manageriale o comunque da leader nel proprio settore, del successo nell’amore e nell’amicizia, della simpatia in società. Troppe righe sulle guance attorno alla parte superiore e mediana del solco nasolabiale possono significare per un mercuriano problemi all’apparato digerente, il suo punto debole.

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Specchio delle mie brame, la bellezza ha forse età?

Cibi antirughe? Il segreto è in pomodori, cavoli e spinaci

Anche il cervello che invecchia ha le “rughe”

Crema antirughe: quando e con quale iniziare?

Spianato le rughe col botox? Farai più fatica a capire le emozioni altrui

Venere

La stella di Venere brilla sulla terza riga della fronte. Nell’arco del cielo essa annuncia l’aurora e riconduce alle specie viventi la luce del Sole, cioè la forza della vita. Come tale, Venere è simbolo dell’amore e del nutrimento e porta con sé fecondità, prosperità e gioia. A lei si confanno soprattutto grazia e bellezza, concordia e affetto, istinto profondo di conservazione e penetranti capacità intuitive. Venere presiede alle arti dell’amore, della diplomazia e della concordia, governa la parte emotivo-sensoriale dell’anima umana e favorisce la fortuna in affari perché il denaro è garanzia di nutrimento e di conservazione del corpo. Tutti i venusiani infatti hanno uno spiccato interesse per l’aspetto finanziario della vita e riescono a conciliare la ricerca di denaro con quella dell’amore. Il segno più certo della predominanza di Venere non è tanto determinato dalla profondità della terza riga quanto dall’aspetto della fronte, che si presenta ampia e distesa specialmente al centro, dove lasciano il segno le  emozioni estetiche e l’affettività istintiva. Nei tratti venusiani si coglie il senso del piacere, non solo affettivo-carnale ma esteso a tutti gli aspetti della vita, dal gusto delle semplici attività quotidiane a quello dell’estetica. Per lo più fortunati nell’amore e negli affari, i venusiani possono correre rischi per la salute della schiena, dei reni e della spina dorsale. La debolezza dei reni sarà denotata da borse e righe discendenti sotto gli occhi, mentre quella dello scheletro, più difficile da individuare, può venir segnalata da piccole righe e qualche turgore sul naso, di norma nella zona tra l’occhio e la narice.

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Specchio delle mie brame, la bellezza ha forse età?

Cibi antirughe? Il segreto è in pomodori, cavoli e spinaci

Anche il cervello che invecchia ha le “rughe”

Crema antirughe: quando e con quale iniziare?

Spianato le rughe col botox? Farai più fatica a capire le emozioni altrui

Sole

La quarta riga sulla fronte è quella del Sole, l’astro splendente che indica l’energia, la forza, la ragione, il potere; vince le tenebre e la morte, genera il movimento e la vita. Possiamo dire che come la Luna è l’anima il Sole è lo spirito dell’individuo, il segno del suo intelletto attivo. In una fisionomia solare positiva sono sempre significative le zone della volontà, del piacere intellettuale, della concentrazione, dell’attenzione: esse verranno individuate nel mento quando si tende nel sorriso, nella piega che circonda la connessura esterna dell’occhio, nel sottile corrugarsi dello sguardo, nelle righe oblique che risalgono dagli zigomi verso la tempia. Il solare positivo è estroverso e cerca sempre un contatto o affettivo o di azione. Nei casi di influssi solari negativi invece, gli individui tenderanno all’introversione e all’egocentrismo e potranno eccedere in vanità, arroganza, dispotismo, in sentimenti di odio, di ambizione eccessiva e di scarso senso della misura. Un forte egocentrismo, a cui però non è estraneo il sentimento del proprio valore, è indicato dall’increspatura situata nel punto di connessione delle labbra; il raggrinzarsi della parte media del naso segnala irritazione e irrigidimento; un unico solco verticale alla radice del naso può denotare nei solari perseveranza e testardaggine. In generale però una linea solare che marca la fronte è segno di fortuna in amore e di successo negli affari, di dominanza nel gruppo sociale e di leadership nel lavoro. È indice anche di robustezza fisica e di ottima salute; l’unico rischio questo tipo solare generoso e coraggioso, attivo e intraprendente, lo corre con il cuore, il quale potrebbe rilassarsi improvvisamente dopo un’ininterrotta sopportazione di iperattività, di emozioni, di stress dovuti a sforzi mentali, a reazioni emotive violente e anche a eccessi nella dieta. Di solito ciò è indicato da una doppia piega sotto la palpebra inferiore.

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Specchio delle mie brame, la bellezza ha forse età?

Cibi antirughe? Il segreto è in pomodori, cavoli e spinaci

Anche il cervello che invecchia ha le “rughe”

Crema antirughe: quando e con quale iniziare?

Spianato le rughe col botox? Farai più fatica a capire le emozioni altrui

Marte

Ai tipi estroversi-introversi appartengono anche gli individui protetti dalla stella di Marte. Anch’essi sono efficienti, energici e autorevoli ma, perché destinati a divenire dei dominatori, sono troppo dispotici per poter fare il giusto spazio agli altri. Non per niente Marte era il dio della guerra e percorreva i cieli in compagnia del Timore, dello Spavento e della Lite, seminando stragi. D’altra parte, visto che dalla morte nasce la vita e ogni vivente si alimenta dei corpi che divora, Marte fu anche il dio della primavera, quello che rende fecondi terra e bestiame dopo il letargo invernale che è in tutto simile alla morte. Esuberante e instabile, imprevedibile e geniale, il dio della primavera è ricco di azioni generose, di creatività artistica, di appassionata e volubile capacità affettiva. Precorritore della Morte, che è il secondo polo nella dialettica della vita, egli sa essere anche espressione di intensa introspezione, di riflessione meditativa e tormentata, di volontà autodistruttiva.  Sulla fronte la riga di Marte è posta sopra a quella del Sole e si presenta come terzultima rispetto alla radice dei capelli. Se essa è attraversata da poche altre righe verticali, i due aspetti marziani di amore e morte saranno presenti in egual peso nell’individuo. Ne risulterà una personalità affascinante, irresistibile, contraddittoria, come è sempre quella dei grandi artisti, dei conquistatori e degli avventurieri. Spesso però prevale negli individui ora l’uno ora l’altro aspetto di questo pianeta il quale si annuncia sempre nelle fisionomie dai lineamenti marcati, dalla mascella forte, dal naso ben pronunciato, dalla fronte alta e spaziosa, dallo sguardo vivo sotto palpebre tormentata da rughe. La fitta rugosità attorno alle sopracciglia spesso corrugate denota nei marziani impulsività e testardaggine; le narici dilatate e profilate da una fossa profonda alla loro attaccatura significano ambizione e desiderio, insofferenza e irrigidimento, mentre le righe verticali sul muscolo frontale e sul frontale esterno denotano capacità di vivere, profonde emozioni estetiche e doti di grande creatività sia nel campo teorico sia in quello pratico. Chi porta in fronte la stella di Marte avrà fortuna in tutti i lavori che domandano energia, intelligenza ed efficienza, purché domini i suoi impulsi reattivi e sappia far prevalere la ponderatezza; in amore sarà appassionato e felice, purché controlli la volubilità e l’emotività; nella vita di relazione sarà sempre autorevole guida e leader, purché sappia tenere a bada l’intolleranza, misuri la forza di volontà e la potenza della mente che spesso lo rendono impaziente e insofferente del ritmo più lento degli altri. In salute, il punto debole di Marte è dato dall’apparato genitale, la cui sofferenza si rivela in genere quando appaiono righe poste tra il naso e la bocca e righe che corrono lungo tutto il labbro superiore.

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Specchio delle mie brame, la bellezza ha forse età?

Cibi antirughe? Il segreto è in pomodori, cavoli e spinaci

Anche il cervello che invecchia ha le “rughe”

Crema antirughe: quando e con quale iniziare?

Spianato le rughe col botox? Farai più fatica a capire le emozioni altrui

Giove

Le ultime due righe della fronte, quelle di Giove e di Saturno, spesso si rendono visibili più tardi delle altre e sono meno evidenti e pronunciate. Tuttavia se specchiandovi alzerete molto le ciglia e le vedrete apparire siate certi che l’influsso dei due pianeti è sopra di voi. Tra gli dei Giove era il primo, padre, giudice e capo. Governava le vicende umane e divine, e per questo suo aver cura della Terra e del Cielo realizzava l’unione tra materia e spirito, tra anima e corpo. Scendeva spesso sulla terra in forme diverse per amare le fanciulle più avvenenti; ma non esitava a scagliare tra gli uomini i suoi fulmini quando suscitavano le ire degli dei o gli recavano offesa. Pertanto chi ha in fronte la stella di Giove avrà una personalità e un destino che si muovono su due linee: azione e contemplazione, concretezza e astrattezza nei confronti della realtà. Da un lato i giovani sono adatti a fare carriera e a raggiungere un alto prestigio sociale in ogni campo. E quando l’estroversione sarà la dominante del loro carattere, avranno successo. Ma quando i giovani tendono a perdere il senso della realtà concreta per abbandonarsi alle tentazioni mistiche, piuttosto che nel campo pratico si realizzeranno nei campi della ricerca e della vita religiosa, dove assumeranno ruoli guida. I giovani faranno matrimoni di prestigio, emergeranno nel campo finanziario, vivranno in stato di benessere relativamente alla loro appartenenza sociale. Avranno come caratteristica principale il potere di seduzione e lo eserciteranno. Una fronte liscia e spaziosa significherà nei giovani una sensibilità artistica (influenza positiva) o edonismo anaffettivo (influenza negativa). Il raggrinzire delle rughe sul fiocco del mento nel gesto di stringere le labbra potrà significare passività e pigrizia. Quando nel volto gioviano il sorriso risulta la caratteristica che dà luce a tutta la fisionomia, saranno presenti le qualità positive del pianeta e non mancherà il successo. Se invece la caratteristica del volto sarà il corrugarsi della fronte in numerose righe verticali alla radice del naso e sopra le ciglia e nel corrucciarsi dello sguardo, nell’individuo prevarrà il Giove vendicatore, quello che è pronto a sacrificare tutto al suo orgoglio.

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Specchio delle mie brame, la bellezza ha forse età?

Cibi antirughe? Il segreto è in pomodori, cavoli e spinaci

Anche il cervello che invecchia ha le “rughe”

Crema antirughe: quando e con quale iniziare?

Spianato le rughe col botox? Farai più fatica a capire le emozioni altrui

Saturno

Saturno era padrone del Cielo e della Terra prima che il figlio Giove ne prendesse il governo. Proteggeva le nascite e tutte le seminagioni. Rappresenta le prove della vita e fornisce le virtù della pazienza, della prudenza e del giudizio bastanti a superarle. Si ripiega meditativo in se stesso per attingere dalle sue risorse interiori la forza di rinascere e di andare avanti nella direzione prescelta. Questa consuetudine alla meditazione concede ai saturniani facoltà magiche e divinatorie. Saturno innanzitutto rafforza il coraggio morale, accentua l’inflessibilità nel giudizio e il senso di responsabilità verso gli altri. Può anche incrementare le qualità meno favorevoli del pessimismo e della diffidenza. Illumina le facoltà mentali divinatorie, accentua le complesse dinamiche affettive tra genitori e figli. Nelle fisionomie saturniane il punto di forza è dato dalle linee a ventaglio attorno agli occhi e sugli zigomi, le quali rappresentano le prove da superare: a destra quelle mentali, a sinistra quelle morali. Una doppia fossa nasolabiale scavata sulle guance denota nel saturniano la sua difficoltà a farsi capire dagli altri per causa soprattutto della sua preveggenza e della sua aspirazione alla perfezione. In definitiva, questa fossa è la traccia del «gabbiano», che, dimenticando le fatiche del corpo e le necessità materiali, coltiva unicamente il suo volo fino alla perfezione e tanto si stacca dal branco fino a essere da questo rifiutato e incompreso.

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Specchio delle mie brame, la bellezza ha forse età?

Cibi antirughe? Il segreto è in pomodori, cavoli e spinaci

Anche il cervello che invecchia ha le “rughe”

Crema antirughe: quando e con quale iniziare?

Spianato le rughe col botox? Farai più fatica a capire le emozioni altrui