Affinità di coppia: l’Ariete e gli altri segni

Cosa fa scattare la scintilla tra due persone? E cosa permette che una scintilla accesa un giorno prosegua a bruciare viva per molto tempo o forse per tutta la vita? L’astrologia risponde con i suoi simboli: alcuni elementi scatenano l’attrazione, altri la impediscono.

 

ARIETE ARIETE


Le unioni dello stesso segno amplificano le qualità di una coppia ma esaltano allo stesso tempo i difetti. E quando si tratta di caratteri forti, come in questo caso, ci potrebbe essere qualche problema. L’impazienza e l’impulsività di entrambi sicuramente metteranno pepe nel rapporto, la sincerità del carattere evita però fraintendimenti e complicazioni. La passione non manca, e nemmeno un erotismo vivace e prevalente, ed è un buon punto di partenza.
Uno dei due, alla fine, dovrà cedere un pochino di spazio: non sarà facile né indolore, ma costituirebbe la garanzia di durata.

ARIETE TORO


Due vicini di Zodiaco hanno sempre molte cose da spartire, in questo caso poi ci sono alcune complementarietà interessanti. L’Ariete ci mette la passione, fuoco vitale che forse potrebbe bruciare rapido, ma il Toro aggiunge l’amore, quello che dura nel tempo e rende stabile l’unione. Il primo è un segno maschile, impulsivo e attivo, il Toro lo completa con le sue caratteristiche femminili di dolcezza e pazienza. Si tratta di due personalità molto differenti che possono dar vita a un’unione sempre stimolante e motivo di crescita per entrambi.

ARIETE GEMELLI


Personalità vivaci, attive, inquiete che potrebbero avere un menage davvero stimolante. L’Ariete ha bisogno di essere un po’ la parte che comanda e il Gemelli cede volentieri il passo, pur di continuare a giocare quel ruolo di adolescente cui non potrebbe mai rinunciare.
Dove l’Ariete si mostra poco razionale, il Gemelli sopperisce bene con le sue capacità intellettuali e di ragionamento. E dove il Gemelli si ferma, in preda all’indecisione, arrivano le scelte rapide dell’Ariete a evitare lo stallo. Entrambi simpatici e socievoli, avranno una vita di relazione intensa e brillante.

ARIETE CANCRO


Entrambi provano un grande interesse per l’altro, che ha doti contrapposte. Tanto l’Ariete è focoso e passionale, tanto il Cancro è sentimentale e romantico. L’attrazione iniziale potrebbe essere forte, ma la durata del rapporto è tutta da giocare. Il Cancro è un po’ permaloso e l’Ariete non ha l’abitudine di trattare nessuno coi guanti; e ancora il primo ama la pigrizia ed è un vero elogio alla lentezza, mentre il secondo scalpita dopo il primo minuto di attesa. Inoltre l’Ariete è lineare, diretto, senza mediazioni, mentre il Cancro è tutta una sfumatura.
Che ne sarà? Bisogna che le due personalità si integrino e può avvenire, ma qualche scontro sarà inevitabile.

ARIETE LEONE


Condividono il Fuoco del loro elemento, quindi si tratta di due persone che trovano immediata sintonia dal punto di vista sessuale. Amano nello stesso modo intenso ed esclusivo, e questo è un altro punto a favore. Ma sono entrambi egocentrici e dominatori: chi si farà da parte? Forse l’Ariete, che è più ingenuo, ma il suo spirito battagliero troverà il modo di far scontare all’altro il sacrificio. Potrebbero anche avere qualche problema di tipo economico, perché si tratta di due “cicale” che amano spendere senza farsi troppi problemi.
Sicuramente il Leone ci terrà ad avere figli e l’Ariete potrebbe cercare di rimandare più a lungo possibile il momento. Insomma, gli argomenti per animare il rapporto non mancheranno.

ARIETE VERGINE


E’ una coppia abbastanza insolita da trovare, perché i due hanno il potere di risvegliare i lati più spigolosi del carattere dell’altro. Il Vergine si sente autorizzato a mettere in campo lo spirito critico, perché trova nell’Ariete molti aspetti degni di “correzione”: la fretta, l’impulsività, il suo poco ragionare e molto agire che gli sembrano figli di superficialità, un ottimismo che non giustifica. L’Ariete dal canto suo si annoia moltissimo a sentire tutte queste prediche e a vedersi tarpare le ali proprio sui suoi migliori entusiasmi.
Eppure potrebbe funzionare: ognuno ha molto da imparare dall’altro, un mondo diverso da scoprire che solo una personalità così differente riesce a far intravedere.

ARIETE BILANCIA


Si dice che sia l’incontro del destino: due opposti della fascia zodiacale che si completano a vicenda, integrando doti complementari. In effetti è una coppia che ha le basi per partire con una marcia in più: molto ardore da parte dell’Ariete, molta dolcezza da parte della Bilancia. L’impazienza del primo è ben supportata e sopportata dalla calma e dallo spirito di conciliazione dell’altro. L’Ariete decide e parte in quarta, la Bilancia segue volentieri e pianifica. Dove uno perde la pazienza e diventa intollerante, s’inseriscono le doti diplomatiche dell’altro, la gentilezza e la mancanza di aggressività. L’Ariete darà l’impressione di essere quello che “guida”, ma il suo sarà solo un ruolo formale, in realtà le redini del comando le tiene, silenziosamente, la Bilancia.

ARIETE SCORPIONE


L’estroverso e l’introverso, il solare e il notturno, l’ingenuo e il furbone. Un bel match da combattere, a colpi che non sempre sono in punta di fioretto, ma qualche volta affondano nelle carni. Ma molto, molto interessante da gareggiare. Niente a che fare con quelle coppie che si tengono la mano e si guardano negli occhi chiamandosi con graziosi vezzeggiativi, qui è il sesso, nel senso profondo di unione d’istinti ingovernabili, che la fa da padrone.
L’Ariete è una ventata di simpatia, ottimismo, allegria per lo Scorpione, che di suo ci mette invece il fascino del mistero e della passione a tinte forti.

ARIETE SAGITTARIO


Due ottimisti, avventurosi e simpatici, che mantengono un passo leggero nella vita, con l’occhio puntato su quello che c’è di buono piuttosto che sulle difficoltà. Diretti, leali, anche se possono raccontarsi qualche frottola di scarsa importanza, non fedelissimi eppure molto uniti, in modo più profondo di quanto loro stessi si rendano conto. Hanno davvero tante cose in comune questi due segni di Fuoco appassionati e vitali, che troveranno sempre degli spunti perché il loro rapporto non sia mai banale né routinario. E le preoccupazioni, le cose importanti da decidere, le responsabilità? A quelle ci penseranno domani, e magari, non cercandole, ne troveranno meno degli altri.

ARIETE CAPRICORNO


Se c’è qualcuno in grado di “scaldare” il Capricorno è proprio un Ariete. Che in più lo distrae dai suoi mille pensieri, lo fa divertire con leggerezza, lo intriga con le sue mille trovate, lo attizza con un erotismo sincero e diretto. Non sono tutte rose, perché si tratta di due caratteri forti, molto competitivi, che difficilmente si arrendono o cedono il passo. E poi piuttosto testardi, ambiziosi, egocentrici. Inoltre sono differenti i loro “tempi”: azione immediata per l’Ariete, mille cogitazioni per il Capricorno, diffidente nella massima misura, tanto quanto l’altro è fiducioso. Si tenderanno delle trappole e si metteranno alla prova, ma ognuno dei due lascerà il segno, e non sarà facile da ignorare.

 

ARIETE ACQUARIO


La prima impressione potrebbe essere quella di due persone che hanno molto in comune: socievolezza, interessi, amore per i viaggi, essenzialità, spirito d’indipendenza, ottimismo. Eppure partono da presupposti completamente diversi. L’Acquario è un idealista puro, talvolta un po’ fuori del mondo, l’Ariete ha aspirazioni molto più concrete e terrene. Il primo persegue i suoi obiettivi con tenacia per tutta la vita, l’altro cambia interessi dopo le prime difficoltà.
Sono un cerebrale e un passionale, un nervoso e un sanguigno, un mistico e un edonista. Difficile che trovino una sintonia, ma la partita, come sempre, è tutta da giocare.

ARIETE PESCI


Se l’Ariete, sempre in cerca di qualcuno cui far da guida, incontra un Pesci, ha gioco piuttosto facile, questi lo seguirà docilmente, affascinato di avere trovato qualcuno che si occupi di lui. Ma il discorso è solo all’inizio, perché non c’è nessuno di altrettanto sfuggente, imprendibile, ingovernabile di un Pesci. Non lo fa con forza, per anelito d’indipendenza o spirito di contraddizione, gli viene naturale, anzi gli è inevitabile.
Ci vorrebbe pazienza, capacità d’inseguimento, bisognerebbe in qualche modo circuirlo, allora cadrebbe nella rete. Ma l’Ariete è un tipo sbrigativo che non ama perdere tempo in conquiste difficili. Dopo un po’ si annoia e si distrae. Chissà se li rivedremo assieme, in fondo un leader e un sognatore sarebbero una bella coppia.